Bastone tra le ruoteCi sono persone che, non si comprende bene per quale motivo, cercano di avere un controllo su di te. Tentano di metterti il cosiddetto “bastone tra le ruote“, anche quando il vantaggio che ne deriva è minimo. Sono convinte in maniera assurda che esista solo un modo di fare le cose: il loro. Può darsi che anche tu abbia cercato qualche volta di imporre il tuo modo di vedere, “fà come ti dico io, fidati“. Lo so, la tentazione è grande, specie quando si fa in buona fede, ed io non posso escludermi da ciò. Ma il ragionamento che ti fa sviare da questa cosa è semplice: basta pensare che non esiste un essere umano uguale ad un altro. Tutto il nostro vissuto, ogni singola emozione registrata, la NOSTRA verità è differente in modo abissale da quella di chiunque altro. Ogni volta che pensiamo, facciamo riferimento in pochi istanti ad un’intera vita; abbiamo un flusso di pensieri che è qualcosa di impressionante e quello che proviamo è solo nostro. Dunque non ci si può persuadere dell’idea di dire agli altri cosa devono o non devono fare, sarebbe come dire a cosa devono o non devo pensare; Sarebbe come pensare che la persona di fronte sia uno specchio, una sorta di alter-ego, la “nostra” parte sbagliata da educare. L’hai mai considerato in questo modo? Un po’ improbabile ed assurdo vero? Piuttosto allora, se davvero si ha voglia di trasmettere qualcosa (e sottolineo trasmettere, perché di questo si tratta), credo si debba prima cercare di capire, o per lo meno avvicinarsi alla linea di pensiero dell’altro senza la minima imposizione, altrimenti risulterebbe tutto vano, che in realtà non puoi imporre proprio niente, soprattutto i pensieri! Se non si riesce a fare a meno di mettere il bastone tra le ruote significa che c’è qualcosa che non va in noi, che c’è da riguardare il nostro intimo, non quello dell’altro.

Crediti
 • Alessandro Tozzo •
 • Pinterest • Renato Guttuso  •  •

Similari
Impero, vent’anniImpero, vent’anni
203% Autori VariPolitica
Vent’anni fa, quando è stato pubblicato il nostro libro Impero, i processi economici e culturali della globalizzazione erano al centro della scena: tutti potevano vedere che stava emergendo qualcosa come un nuovo ordine mondiale. Oggi la globalizzazione è⋯
 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
193% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Delcy RodríguezConsiglio Permanente dell’OSA
150% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
Capitalismo  o Economia PianificataCapitalismo o Economia Pianificata
129% Herbert George WellsPolitica
Herbert George Wells: Le sono molto grato per aver accettato di incontrarmi. Recentemente sono stato negli Stati Uniti. Ho avuto una lunga conversazione con il presidente Roosevelt e ho cercato di chiarire quali sono le sue idee principali. Ora sono venut⋯
 ⋯ Vogliate essere liberi, e lo sarete!
113% Michail BakuninPolitica
Cari compagni, vi ho detto la volta scorsa che due grandi avvenimenti storici avevano fondato la potenza della borghesia: la rivoluzione religiosa del sedicesimo secolo, conosciuta col nome di Riforma, e la grande Rivoluzione politica del secolo scorso. Ho⋯
Pacha MamaXVIII/XX Tesi di politica
83% Enrique DusselPolitica
Il postulato politico nella sfera ecologica – campo delle relazioni dell’essere vivente umano con il suo mezzo fisico-naturale terrestre – si potrebbe enunciare così: Dobbiamo agire in modo tale che le nostre azioni e istituzioni permettano per sempre, pe⋯