Bella e semplice

La vita deve essere bella e semplice, là – disse lui. Lei annuì e sorrise: Forse perché non è la nostra. […] È quello che vorrei disse lui […], una vita felice perché non nostra.

Crediti
 • Antonio Tabucchi •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
È la Storia che lo diràÈ la Storia che lo dirà
78% Antonio TabucchiFrammenti
Il dottor Cardoso cominciò a mangiare la sua sogliola alla mugnaia e Pereira seguì il suo esempio. Bisognerebbe che conoscessi meglio gli ultimi mesi della sua vita, disse il dottor Cardoso, forse c’è stato un evento. Un evento in che senso, chiese Pereir⋯
Egon Schiele ⋯ Draft of a group portraitChi fa figli accetta la vita
50% Cesare PaveseLibriSchiele Art
– Non per sapere i fatti tuoi, – disse guardandomi, – ma se tu ti sposassi, vorresti fare dei figli? – Tu ne hai fatti? – dissi ridendo. – La gente si sposa per questo. Ma lei non rise. – Chi fa figli, – disse fissando il bicchiere, – accetta la vita. Tu ⋯
Egon Schiele ⋯ Trovare un diamante su una strada fangosa
47% Mujū IchienRaccontiSchiele Art
Gudo era l’insegnante dell’imperatore del suo tempo. Però viaggiava sempre da solo come un mendicante girovago. Una volta, mentre era in cammino verso Edo, il centro culturale e politico del shogunato, si trovò nei pressi di un piccolo villaggio chiamato ⋯
Egon Schiele ⋯ Sono del tutto innocente
47% Franz KafkaSchiele Art
– Lei è innocente? – Sì, – disse K. Questa risposta gli diede addirittura gioia, soprattutto perché era rivolta a un privato, e quindi non comportava alcuna responsabilità. Nessuno lo aveva ancora interrogato in modo così esplicito. Per assaporare questa ⋯
Egon Schiele ⋯ Crouching Nude GirlSilenziosa luna
45% Giacomo LeopardiPoesieSchiele Art
Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, Silenziosa luna? Sorgi la sera, e vai, Contemplando i deserti; indi ti posi. Ancor non sei tu paga Di riandare i sempiterni calli? Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga Di mirar queste valli? Somiglia alla tu⋯
Egon Schiele ⋯ Devo scandire le parole
45% Schiele ArtVito Mancuso
Dopo il terzo segnale in sala si spengono le luci, si apre il sipario ed entra una maschera imprecisata dell’antica commedia dell’arte. «Eccomi qui, davanti a voi, onorato pubblico. Lo sapete? Ora che ho messo piede su questo palcoscenico entrando alla vo⋯