Gustave Doré ⋯
Ahi Genovesi, uomini diversi
d’ogni costume e pien d’ogni magagna,
perché non siete voi del mondo spersi?
Che col peggior spirto di Romagna
trovai di voi un tal [Branca d’Oria], che, per sua opra,
in anima in Cocito già si bagna
ed in corpo par vivo ancor di sopra.

Crediti
 • Dante Alighieri •
 • Sugli uomini, sul mondo •
  • XXXIII, 151 – 157 •
 • Pinterest • Gustave Doré  • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Egon Schiele ⋯ Selva oscura
42% Dante AlighieriPoesieSchiele Art
Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura ché la diritta via era smarrita. Ahi quanto a dir qual era è cosa dura esta selva selvaggia e aspra e forte che nel pensier rinova la paura! Tant’è amara che poco è più morte; ma per tra⋯
Gustave Doré ⋯ Il profeta AmosCh’i’ possa purgar le gravi offese
28% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Ond’io, che solo innanzi a li altri parlo, ti priego, se mai vedi quel paese che siede tra Romagna e quel di Carlo , che tu mi sie di tuoi prieghi cortese in Fano, sì che ben per me s’adori pur ch’i’ possa purgar le gravi offese.
Gustave Doré ⋯ LDeh, or mi dì: quanto tesoro volle
21% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Deh, or mi dì: quanto tesoro volle Nostro Segnore in prima da san Pietro ch’ei ponesse le chiavi in sua balìa? Certo non chiese se non “Viemmi retro”. E se non fosse ch’ancor lo mi vieta la reverenza de le somme chiavi che tu tenesti ne la vita lieta, io ⋯
Gustave Doré ⋯ Giuseppe venduto in EgittoOr le bagna la pioggia
19% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Or le bagna la pioggia e move il vento .
Gustave Doré ⋯ Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende
15% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende, prese costui de la bella persona che mi fu tolta; e ‘l modo ancor m’offende. Amor, ch’a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona. Amor condusse noi ad una⋯
Gustave Doré ⋯ Il fariseo e il pubblicanoCognizione delle cose divine
8% Doré GalleryFrammentiGiovanni Vincenzo Gravina
Nell’origin sua la poesia è la scienza delle umane e divine cose, convertita in immagine fantastica ed armoniosa. La quale immagine noi, sopra ogn’altro poema italiano ravvisiamo vivamente nella Divina Commedia di Dante, il quale s’innalzò al sommo nell’e⋯