⋯ Anna Wypych ⋯
Buonanotte alla solitudine.
A quella scelta, per riflettere.
E a quella imposta, per espiare.
A quella rilassante, tutta dedita a noi stessi.
E a quella triste, in cui non ci sappiamo consolare.
A quella rimpianta, ché ora c’è troppo casino.
E a quella negata, riempita di falsità.
Buonanotte a chi stasera è solo, mentre ascolta la pioggia o una canzone in loop.
Buonanotte a chi sta al buio a pensare, o accende tutte le luci e si mette a ballare.

Crediti
 • Anonimo •
 • Pinterest • Anna Wypych  •  •

Similari
 ⋯ I tulipani
29% PoesieSylvia Plath
Il mio corpo è un ciottolo per loro, lo accudiscono come l’acqua accudisce i ciottoli su cui deve scorrere, lisciandoli piano. Mi portano il torpore nei loro aghi lucenti, mi portano il sonno. Ora che ho perso me stessa , sono stanca di bagagli — la mia v⋯
Egon Schiele ⋯ Valorizza quello che puoi dare
22% AnonimoSchiele Art
Umano, vedo che stai piangendo perché è arrivato il mio momento. Non piangere, per favore, ti voglio spiegare alcune cose. Tu sei triste perché me ne sono andato, ma io invece sono felice perché ti ho conosciuto. Quanti come me ogni giorno muoiono senza a⋯
Luciano Poli ⋯ L’unanime paura dell’ombra
21% Jorge Luis BorgesPoesie
Sempre è commovente il tramonto per indigente o sgargiante che sia, ma più commovente ancora è quel brillio disperato e finale che arrugginisce la pianura quando il sole ultimo si è sprofondato. Ci duole sostenere quella luce tesa e diversa, quella alluci⋯
Egon Schiele ⋯ E vivacchio!
18% Carmelo BenePoesieSchiele Art
Vivacchio! Sono troppo numeroso per dire sì e no… Mi sento troppo pazzo. Da sposato maciullerei la bocca alla mia bella e, caduto in ginocchio, le direi queste parole losche: è troppo! E’ troppo! il mio cuore è troppo centrale, e tu non sei che carne um⋯
Egon Schiele ⋯ La visita al convalescente
17% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
È il 1976 e la Rivoluzione è stata sconfitta ma noi ancora non lo sappiamo. Abbiamo 22, 23 anni. Io e Mario Santiago camminiamo lungo una strada in bianco e nero. Alla fine della strada, in un palazzo che sembra uscito da un film degli anni Cinquanta c’è ⋯
Egon Schiele  ⋯ Girl in a Blue ApronLo scorrere delle lacrime
14% AnonimoSchiele Art
Hai capito cosa intendo? In pratica, secondo me, la forma che abbiamo, il nostro viso, con gli zigomi, le guance, le fossette, il mento, la bocca, le labbra, tutto questo, queste forme, sono state definite nei secoli dei secoli dallo scorrere delle lacrim⋯