Egon Schiele ⋯ Collection of eight major works

La scuola prepara le nuove generazioni a tollerare, quando non ad esaltare, i cambiamenti sociali autoritari voluti dal Capitale. Lo Stato ed i suoi governi attuano sempre pienamente i desideri del Capitale, in modo puntuale e preciso. Spingere una società al limite estremo della competizione tra le persone, ridotte a miserabili ruoli obbedienti, in nome della produzione e del profitto (per pochi) con la scusa del merito da premiare e del demerito da punire, come se tutti noi fossimo animaletti da circo ignobile comandati da qualcuno che decide che cosa è ‘merito‘ e ‘demerito‘, non è possibile farlo senza un progetto educativo pedagogico di base altrettanto competitivo. Se oggi i governi possono permettersi di emanare decreti come quello ultimo sul pubblico impiego, sicuri di farla franca, lo devono anzitutto all’azione addestrante culturale educatrice della scuola che ha agito in precedenza; la scuola è sempre stata il prerequisito necessario per far funzionare la macchina del Dominio. Questa macchina di sfruttamento funziona soltanto per mezzo degli stessi sfruttati che, ben addestrati, si fanno agenti dell’ingiustizia in nome della legalità. La guerra di tutti contro tutti è lo Stato, e attraverso lo Stato ogni pratica di effettiva e significativa solidarietà tra le persone viene disattesa, e anche punita. Le belle chiacchiere da balcone domenicale o da cattedra illuminata stanno a zero.

Crediti
 • Autori Vari •
 • Scuola libertaria •
 • SchieleArt • Shaun Curry Collection of eight major works •  •

Similari
 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
667% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Jean-Michel Basquiat ⋯Nemici del popolo
60% ArticoliAutori VariSocietà
Una delle tante ridicole credenze degli sventurati è che le loro miserie debbano necessariamente suscitare simpatia. Questa è davvero la più tenace delle loro convinzioni. Non è mai troppo sbagliato dimostrare, nel loro stesso interesse, fino a che punto ⋯
⋯ Egon Schiele ⋯Paura inconscia
52% Schiele ArtVasilij Grossman
– Devi capire, – diceva suo padre – che la gente non si preoccupa per il fatto che la macchina diventerà uguale all’uomo o addirittura migliore di lui. Nessuno se ne ha a male e nessuno se ne spaventa. Non fa paura, l’uguaglianza fra uomo e macchina. A fa⋯
Antonio Ligabue ⋯ La MetamorfosiLa funzione dello Stato
52% Autori VariSocietà
Una delle superstizioni più diffuse del nostro tempo è che lo Stato sia una specie di provvidenza capace e disposta a soddisfare i bisogni, gli interessi e le aspirazioni di tutti coloro che, per numero, per ricchezza o per abilità, riescono a farsi ascol⋯
Giorno internazionale contro i crimini statunitensi contro lDichiarazione mondiale contro i crimini statunitensi contro l’umanità
48% Autori VariSocietà
NOI, I POPOLI E LE NAZIONI DEL MONDO, DICHIARIAMO: Che la civiltà, intesa come espressione plurale, diversificata e multiculturale che da riparo a tutte le manifestazioni umane, alla convivenza tra i popoli e fornisce il quadro naturale per il pieno svilu⋯
Egon Schiele ⋯ Mime van OsenLa scuola deve fare la scuola
45% Amleto de SilvaSchiele Art
Di tutte le stronzate che ho sentito in vita mia, quella che la scuola debba preparare i giovani al mondo del lavoro è sicuramente la peggiore. Non tanto perché, banalmente (ma neanche tanto, oggi tocca tener presente che stai parlando ai gibboni e non ai⋯