Marx, Engels, Lenin

Vogliamo esprimere nudamente il pensiero dell’oratore. Che è la libertà? Risposta: «La libertà d’industria», come press’a poco uno studente risponderebbe alla questione: che è la libertà? «La libertà della notte». Con lo stesso diritto si potrebbe confondere, come s’è fatto della libertà di stampa, ogni altra libertà con la libertà di industria. Il giudice esercita l’industria, del diritto, il predicatore l’industria della religione, il padre di famiglia l’industria dell’allevamento dei figli; ma ho con ciò espressa l’essenza della libertà giudiziaria, religiosa, morale?
Si potrebbero anche invertire le cose e chiamare la libertà di industria un genere della libertà di stampa. Le industrie lavorano solo con le mani e con le gambe e non pur anche con la testa? Il cervello comunica i propri pensieri solo con la lingua? Non parla il meccanico nella macchina a vapore molto distintamente al mio orecchio? Il fabbricante di letti non parla molto distintamente al mio dorso? Il cuoco non parla comprensibilmente al mio stomaco?
Non è una contraddizione che siano permesse tutte queste libertà di stampa, solo non sia permessa quella che parla al mio spirito mediante il nero dei caratteri? Per difendere la libertà di un ambiente e pure afferrarla, devo concepirla nel suo essenziale carattere, non nelle sue relazioni esteriori. La libertà di stampa è però fedele al suo carattere, agisce conforme alla nobiltà della sua natura, è libera, se si degrada ad industria?
Lo scrittore deve certo guadagnare per poter vivere ed esistere e scrivere, ma non deve in alcun modo esistere per guadagnare.

Crediti
 • Karl Marx •
 • Marx Engels Lenin. Dall'utopia al marxismo-leninismo •
 • dai lavori preparatori riguardanti il progetto di costruzione dell'opera •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
439% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo
279% ArticoliAutori VariSocietà
Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo; Considerato che il disconoscimento ⋯
Vogliate essere liberi, e lo sarete!
211% Michail BakuninPolitica
Cari compagni, vi ho detto la volta scorsa che due grandi avvenimenti storici avevano fondato la potenza della borghesia: la rivoluzione religiosa del sedicesimo secolo, conosciuta col nome di Riforma, e la grande Rivoluzione politica del secolo scorso. Ho⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
180% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Sapere di non essere
159% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯