⋯
Chi crea si basa sul proprio giudizio, il parassita segue l’opinione degli altri;
chi crea pensa, il parassita copia;
chi crea produce, il parassita ruba;
chi crea tende alla conquista della Natura, il parassita alla conquista dell’uomo;
a chi crea va data indipendenza egli non comanda e non serve nessuno, tra lui e gli altri c’è un libero scambio, una libera scelta, il parassita cerca il potere e cerca di livellare gli uomini in un’azione comune, una comune schiavitù e pretende che l’uomo debba essere uno strumento ad uso degli altri, debba pensare come pensano gli altri, agire come gli altri, che debba annullarsi in una servitù senza gioia;
guardate la storia, ogni conquista, ogni bene che possediamo, deriva dall’opera indipendente di una mente indipendente;
ogni barbarie o decadenza nasce dal tentativo di fare degli uomini automi senz’anima e senza cervello, senza diritti personali, volontà, speranza, dignità.

Crediti
 • Ayn Rand •
 • La fonte Meravigliosa •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
682% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
La violenza nella storia
249% ArticoliFilosofiaGérard Wormser
Queste genti si percoteano a vicenda non solo con le mani, ma con la testa, col petto, e coi piedi, troncandosi reciprocamente coi denti le membra a brano a brano. • Dante Alighieri • La violenza si presenta come una relazione e non come un oggetto, una c⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
246% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
La scrittura delle donne
246% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
235% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯