Chi crea si basa sul proprio giudizio
Chi crea si basa sul proprio giudizio, il parassita segue l’opinione degli altri;
chi crea pensa, il parassita copia;
chi crea produce, il parassita ruba;
chi crea tende alla conquista della Natura, il parassita alla conquista dell’uomo;
a chi crea va data indipendenza egli non comanda e non serve nessuno, tra lui e gli altri c’è un libero scambio, una libera scelta, il parassita cerca il potere e cerca di livellare gli uomini in un’azione comune, una comune schiavitù e pretende che l’uomo debba essere uno strumento ad uso degli altri, debba pensare come pensano gli altri, agire come gli altri, che debba annullarsi in una servitù senza gioia;
guardate la storia, ogni conquista, ogni bene che possediamo, deriva dall’opera indipendente di una mente indipendente;
ogni barbarie o decadenza nasce dal tentativo di fare degli uomini automi senz’anima e senza cervello, senza diritti personali, volontà, speranza, dignità.

Crediti
 • Ayn Rand •
 • La fonte Meravigliosa •
 • Pinterest •   •  •

Similari
⋯  ⋯Sexistenza
87% Anna Maria TocchettoFrammentiJean-Luc Nancy
Esiste l’amore in tutta la sterminata estensione del termine, l’amore senza confini, l’amore per l’umanità, il mondo, la musica, il mare o la montagna, la poesia o la filosofia, che è essa stessa amore della sapienza. Non è così? Quest’ultima, a sua volta⋯
Octavian FlorescuIntimità aperta
66% FrammentiMaria Lo Conti
Kafka individuava il momento esatto in cui la scrittura ha potuto trasformarsi per lui in letteratura: il momento in cui ha potuto sostituire Io con Egli. Quando lo scrittore priva l’opera dell’ingombro della propria persona, quando ha la forza di imporre⋯
Erlend Mørk ⋯ Espressione della nostra ignoranza
31% FrammentiPierre Simon De Laplace
Tutti gli eventi, persino quelli che, a causa della loro irrilevanza, non sembrano seguire le grandi leggi della natura, ne sono i risultati tanto necessariamente quanto le rivoluzioni intorno al Sole. Nella nostra ignoranza dei legami che uniscono tali e⋯
 ⋯ Volonté de puissance
29% FrammentiWolfgang Müller-Lauter
E sapete voi cosa è per me «il mondo»? Devo mostrarvelo nel mio specchio? Questo mondo è un mostro di forza, senza principio, senza fine, una quantità di energia fissa e bronzea, che non diventa né più grande né più piccola, che non si consuma, ma solo si⋯
Benoit Courti ⋯ Anoressia e bulimia
28% FrammentiSibilla Ulivi
Anoressia e bulimia sono due declinazioni dello stesso fenomeno. Non hanno nulla a che fare con la spinta ad esibire un corpo curato e alla moda. Nono sono nemmeno disturbi dell’appetito. Toccano piuttosto il tema dell’amore. Della delusione d’amore. Del ⋯
⋯  ⋯Tirannia, Democrazia e Anarchia
27% FrammentiMaksim Gorkij
La Terra è il teatro di una lotta tra il Nero e il Rosso. La forza del Nero è la sua sete insaziabile di regnare sugli uomini. Crudele, avido e cattivo egli ha disteso sul mondo le sue ali pesanti e avviluppato tutto il globo nell’ombra gelida del suo ter⋯