Gustave Doré ⋯
Chi veder vuol la salute,
faccia che li occhi d’esta donna miri,
sed è non teme angoscia di sospiri.

Crediti
 • Dante Alighieri •
 • Sulla salute •
  • Trattato secondo, canzone prima •
 • Pinterest • Gustave Doré  • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Francisco Goya ⋯ Maja desnudaDonna intensa
82% Martha Rivera GarridoPoesie
Non innamorarti di una donna che legge, di una donna che sente troppo, di una donna che scrive. Non innamorarti di una donna colta, maga, delirante, pazza. Non innamorarti di una donna che pensa, che sa di sapere e che inoltre è capace di volare, di una d⋯
Egon Schiele  ⋯ La morte e la ragazzaFaccia a faccia
56% Nina CassianPoesieSchiele Art
Aspettavo questo istante, faccia a faccia, in viaggio verso una meta che ci separa; faccia a faccia, con sembianze di violenta reciprocità, le mani consumate dal sangue che non osano baciarsi, gli abiti che non ambiscono tendere al rosso, le bocche aggira⋯
Gustave Doré ⋯ Tutta esta gente che piangendo canta
48% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Tutta esta gente che piangendo canta per seguitar la gola oltra misura, in fame e ‘n sete qui si rifà santa.
Egon Schiele ⋯ Selva oscura
46% Dante AlighieriPoesieSchiele Art
Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura ché la diritta via era smarrita. Ahi quanto a dir qual era è cosa dura esta selva selvaggia e aspra e forte che nel pensier rinova la paura! Tant’è amara che poco è più morte; ma per tra⋯
Egon Schiele ⋯ Il fantasma di Edna Lieberman
37% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Ti fanno visita nell’ora più oscura tutti i tuoi amori perduti. La strada sterrata che portava al manicomio si dispiega ancora una volta come gli occhi di Edna Lieberman, come solo potevano i suoi occhi elevarsi al di sopra delle città e brillare. E brill⋯
⋯ Giancarlo Vitali ⋯Voglia del nulla
34% Charles BaudelairePoesie
Triste mio spirito, un tempo innamorato della lotta, la Speranza il cui sperone attizzava i tuoi ardori, non vuole più cavalcarti! Giaciti dunque senza pudore, vecchio cavallo il cui zoccolo incespica a ogni ostacolo. Rassegnati, cuor mio: dormi il tuo so⋯