Egon Schiele ⋯

Gli artisti sono persone guidate dalla tensione tra il desiderio di comunicare e il desiderio di nascondere.


Crediti
 • Donald Winnicott •
 • egon pin •  •  •  •
Similari
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
117% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
66% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ HermitsTre categorie di esseri umani
62% Albert CamusSchiele Art
Una persona che conoscevo divideva gli esseri umani in tre categorie: quelli che preferiscono non avere niente da nascondere piuttosto che essere obbligati a mentire, quelli che preferiscono mentire che non aver niente da nascondere e gli ultimi quelli ch⋯
Egon Schiele ⋯Desiderio e speranza
48% Hanif KureishiSchiele Art
La gente non vuole che tu provi troppo piacere: crede che sia sbagliato per te. Potresti cominciare a volerlo sempre. Quanto è sconvolgente il desiderio! È un diavolo che non dorme mai, che non sta mai fermo! Il desiderio è insolente e non si conforma ai ⋯
Egon Schiele ⋯ Regno della dualità
44% FilosofiaLao TzuSchiele Art
Il chiaroveggente può vedere le forme che sono altrove, ma egli non può vedere il senza forma. Colui che legge nel pensiero può comunicare direttamente con la mente di un altro, ma non riesce a comunicare con colui che ha ottenuto la non-mente. Colui che ⋯
Egon Schiele ⋯ L’ingenuità dell’esperienza sensibile
43% Schiele ArtShunryu Suzuki
Hanno dimenticato di esser nati artisti, artisti creatori di vita… allorché cresciamo, il dominio dei sensi viene invaso dall’intelletto e l’ingenuità dell’esperienza sensibile è perduta.