Chiunque rinuncia al suo pensiero
Ognuno dovrebbe imparare a scoprire e custodire quel barlume di luce che guizza dentro la sua mente, più che lo scintillio del firmamento di bardi e sapienti. Mentre invece chiunque rinuncia al suo pensiero – e proprio perché è il suo.
In ogni opera di genio riconosciamo i nostri pensieri scartati, per poi sentirli tornare a noi ammantati di una maestà che altri hanno saputo dare loro. Le grandi opere d’arte non hanno per noi lezione più significativa: ci insegnano ad affidarci alle nostre genuine impressioni con serena inflessibilità, e soprattutto nel momento in cui l’intero clamore di voci si trova sulla sponda opposta.
Anzi, potrebbe essere un estraneo, domani, a dirci esattamente e con magistrale buon senso ciò che nel frattempo abbiamo già pensato e avvertito, e allora saremo costretti, con vergogna, ad accogliere da un altro quella che era la nostra opinione.

Crediti
 • Ralph Waldo Emerson •
 • La fiducia in sé stessi •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
303% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ Sapere di non essere
293% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯

 ⋯ Il mercantile
263% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯

 ⋯ Impero, vent’anni
211% Autori VariPolitica
Vent’anni fa, quando è stato pubblicato il nostro libro Impero, i processi economici e culturali della globalizzazione erano al centro della scena: tutti potevano vedere che stava emergendo qualcosa come un nuovo ordine mondiale. Oggi la globalizzazione è⋯

 ⋯ La scrittura delle donne
157% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯

 ⋯ Perché le cose hanno contorni?
154% ArticoliFilosofiaMaria RocchiRoberto Bertilaccio
Materiali per una riflessione sul contesto in Gregory Bateson P: C’era una volta un artista molto arrabbiato che scribacchiava cose di ogni genere, e dopo la sua morte guardarono nei suoi quaderni e videro che in un posto aveva scritto: ‘I savi vedono i c⋯