Egon Schiele ⋯
Ah la morte,
tetra e cupa è la morte,
ma chi ne viene infetto
crede di veder caroselli
cinti di fiori da camposanto.

Essi gongolano
ogni volta che si illudono
di aver messo a posto la coscienza
recandosi al lavoro
con buoni pasto in tasca,
per far felici le mogli.

Tace la coscienza
ferita dalle lame virtuali
che fendono
la città di Babilonia,
pervasa da sogni
di personalità multiple.

La morte danza
fondendosi nei corpi di cartone
dei non-morti!

Virtuale è la morte
del copia incolla.

Menti offuscate
dai fumi della colla,
fogli di cariche elettriche
incollate per non essere lette.

Il non-morto
si nutre di fantasie
mentre cavalca le steppe del labile
che lo porteranno sulle rive dell’Ade!

Crediti
 • Anonimo •
 • El Loco •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯Standing Girl with a Transparent DressAggettivo unito a una cosa impossibile
39% Danilo KišSchiele Art
Tutto quello che mi restava nella coscienza era l’impressione di un incubo, tutto quello che potevo formulare in maniera sensata era una sola e unica parola: GRANDE, un aggettivo unito a una cosa impossibile, a un concetto che non si lasciava identificare⋯
Egon Schiele ⋯ Vita, morte
35% Carlo MichelstaedterPoesieSchiele Art
Vita, morte, la vita nella morte; morte, vita, la morte nella vita. Noi col filo col filo della vita nostra sorte filammo a questa morte. E più forte è il sogno della vita – se la morte a vivere ci aita ma la vita la vita non è vita se la morte la morte è⋯
Egon Schiele ⋯Essenza della decenza
33% AnonimoSchiele Art
Un anziano incontra un giovane che gli chiede: – Si ricorda di me? E il vecchio gli dice di no. Allora il giovane gli dice che è stato il suo studente. E il professore gli chiede: – Ah sì? E che lavoro fai adesso? Il giovane risponde: – Beh, faccio l’inse⋯
Egon Schiele ⋯ Child in BlackDare un senso al non senso
33% Danilo KišSchiele Art
Che cosa sono tutti gli sforzi dell’umanità, tutto ciò che si chiama storia, civiltà, tutto ciò che l’uomo fa e ciò che fa l’uomo, che cos’è tutto questo, se non un inutile e vano tentativo di opporsi all’assurdo della morte universale, di dare ad essa un⋯
 ⋯ I poveri si erano venduti
30% Ascanio CelestiniPoesie
I poveri erano così tanto poveri che presero la loro fame e la misero in bottiglia e se la andarono a vendere. Se la comprarono i ricchi, i ricchi che nella vita avevano mangiato di tutto, dal caviale ripieno all’ossobuco di culo di cane allo spiedo. Però⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of the PainterNessuno mostrerà di volere qualcos’altro
29% FilosofiaPlatoneSchiele Art
E così evidentemente sin da quei tempi lontani in noi uomini è innato il desiderio d’amore gli uni per gli altri, per riformare l’unità della nostra antica natura, facendo di due esseri uno solo: così potrà guarire la natura dell’uomo. Dunque ciascuno di ⋯