István Sándorfi ⋯
Negare la volontà per dissolversi nell’abbondono… ciò che ne emerge è di arroventata lucidità.
Vedo ciò a cui il discorso non giunse mai. Sono aperto, breccia spalancata, all’inintelligibile cielo e tutto in me precipita, si accorda in un disaccordo ultimo, rottura di ogni possibile, bacio violento, ratto perdita nella completa assenza del possibile, nella notte opaca e morta, eppure luce non meno inconoscibile, accecante nel profondo del cuore.

Crediti
 • Georges Bataille •
 • Pinterest • István Sándorfi  •  •

Similari
 ⋯ Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
85% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯
Tra neuroscienze, psicologia e letteratura, la nascita di unIl cervello raccontato
46% ArticoliNeuroscienzePaolo Pecere
Il rapporto tra l’attività cerebrale e l’identità di una persona è un tema attualissimo, che fin dalle sue prime formulazioni moderne ha messo in questione il ruolo della narrazione: come può collegarsi l’operare dei miliardi di neuroni che compongono il ⋯
 ⋯ Educazione e auto inganno
37% AnonimoPsicologia
Non è nota la buona abitudine all’attenzione, organo preposto a correggere le molteplici escrescenze, così come i più noti fallimenti del processo educativo. Al punto, che la maggior parte di questi, potrebbero essere qualificati come mancanze o difetti d⋯
⋯ Ellen Rogers ⋯Luce intermittente
33% PsicologiaVladimir V. Nabokov
Colui che è troppo preso dal lavoro della propria anima non può sfuggire un fenomeno comune e malinconico, benché alquanto curioso: ossia, egli sperimenta la morte improvvisa di un ricordo insignificante che l’occasione fortuita richiama dall’ospizio umil⋯
 ⋯ L’invenzione dell’inconscio
30% ArticoliJacques LacanPsicologia
Il movimento fondamentale dell’insegnamento di Lacan è un ritorno a quella che egli considera l’invenzione principale di Freud: l’inconscio. Lacan sottolinea l’inconscio come invenzione di Freud, nel senso che questi, non è il Cristoforo Colombo della psi⋯
 ⋯ Il successo della filosofia
29% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
Ogni tanto mi viene il sospetto che la psicoterapia, la cura con la parola, sia nata perché la filosofia ha disertato se stessa e, da pratica di vita, è diventata il mestiere dell’insegnamento. Ora questo mestiere si sta esaurendo, eppure le iscrizioni de⋯