⋯

La superiorità economica e culturale dà a coloro che dominano strumenti sufficienti per trasformare la democrazia politica, influenzando direttamente o indirettamente l’opinione pubblica. Con il controllo finanziario dei partiti, stampa, cinema e letteratura, attraverso l’influenza sociale sulla scuola e sull’università, essi sono in grado, senza ricorso esplicito alla corruzione, di realizzare un magistrale condizionamento della macchina burocratica ed elettorale, così che, garantendo interamente una forma democratica si giunga tuttavia, nella sostanza, ad una dittatura.

Crediti
 • Hermann Heller •
 • Stato di diritto o dittatura? •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
245% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Stato di diritto o dittatura?
211% Hermann HellerPolitica
La superiorità economica e culturale dà a coloro che dominano strumenti sufficienti per trasformare la democrazia politica, influenzando direttamente o indirettamente l’opinione pubblica. Con il controllo finanziario dei partiti, stampa, cinema e letterat⋯
Ricorso individuale alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo
201% Autori VariTesti
La Corte europea dei Diritti dell’Uomo è un organismo di giustizia internazionale al quale si possono proporre ricorsi contro lo Stato che viola i diritti garantiti dalla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo (nonché dai Protocolli N. 1, 4⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
132% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
128% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯