Gustave Doré ⋯
Consentire è un confessare, villanìa fa chi loda o chi biasima dinanzi al viso alcuno; perché né consentire né negare puote lo così estimato sanza cadere in colpa di lodarsi o di biasimarsi.

Crediti
 • Dante Alighieri •
  • Trattato I, cap. II •
 • Pinterest • Gustave Doré  • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Gustave Doré ⋯ Conversione di SaulGuardando nel suo Figlio con l’Amore
57% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Guardando nel suo Figlio con l’Amore che l’uno e l’altro etternalmente spira, lo primo e ineffabile Valore quanto per mente e per loco si gira con tant’ ordine fé, ch’esser non puote sanza gustar di lui chi ciò rimira.
Gustave Doré ⋯ Andiamo a la felicitade di quella immortalitade
44% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
la dottrina veracissima di Cristo, la quale è via, verità e luce: via, perché per essa sanza impedimento andiamo a la felicitade di quella immortalitade; verità, perché non soffera alcuno errore; luce, perché allumina noi ne la tenebra de la ignoranza mon⋯
Gustave Doré ⋯ Noah imprecando Ad HamVuolsi così colà
35% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare.
Gustave Doré ⋯ Chi è costui che sanza morte?
27% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Chi è costui che sanza morte va per lo regno de la morta gente?
Gustave Doré ⋯ E come ‘l volger del ciel de la luna
27% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
E come ‘l volger del ciel de la luna cuopre e discuopre i liti sanza posa, così fa di Fiorenza la Fortuna: per che non dee parer mirabil cosa ciò ch’io dirò de li alti Fiorentini onde è la fama nel tempo nascosa.
Gustave Doré ⋯ E qual è quei che volontieri acquista
27% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
E qual è quei che volontieri acquista, e giugne ‘l tempo che perder lo face, che ‘n tutti suoi pensier piange e s’attrista; tal mi fece la bestia sanza pace, che, venendomi ‘ncontro, a poco a poco mi ripigneva là dove ‘l sol tace.