Contatto con le masse

Gli antichi greci nel sistema della loro mitologia avevano un eroe famoso: Anteo, che era, come ci dice la mitologia, il figlio di Poseidone, il dio dei mari, e Gaia, la dea della terra. Aveva un affetto speciale per sua madre, che lo ha partorito, lo ha allattato e lo ha cresciuto. Non c’era un eroe che non avrebbe sconfitto: questo Anteo. È stato considerato un eroe invincibile. Qual è stata la sua forza? Consisteva nel fatto che ogni volta che faticava a combattere il nemico, toccava il terreno, sua madre, che lo pariava e lo allattava, e riceveva nuove forze. Ma aveva ancora il suo punto debole: il pericolo di essere strappato dal terreno in qualche modo. I nemici hanno preso in considerazione questa sua debolezza e lo hanno osservato. E ora si è trovato un nemico che ha usato questa sua debolezza e lo ha sconfitto. Era Ercole. Ma come l’ha sconfitto? Lo ha strappato da terra, lo ha sollevato in aria, gli ha tolto la possibilità di toccare il terreno e così lo ha strangolato nell’aria.
Credo che i bolscevichi ci ricordino l’eroe della mitologia greca, Anteo. Loro, come Anteo, sono forti perché mantengono in contatto con la madre, con le masse, coloro che li hanno partoriti, li hanno cresciuti e cresciuti. E finché rimangono in contatto con la madre, con le persone, hanno tutte le possibilità di rimanere invincibili.

Crediti
 • Iosif Stalin •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
397% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ La scrittura delle donne
298% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯

 ⋯ Sapere di non essere
287% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯

 ⋯ Il Codice di Hammurabi
257% ArticoliStorieWikipedia
Quando Anu il Sublime, Re dell’Anunaki, e Bel, il signore di Cielo e terra, che stabilirono la sorte del paese, assegnarono a Marduk, il pantocratore figlio di Ea, Dio della giustizia, il dominio su ogni uomo sulla faccia della terra, e lo resero grande f⋯

 ⋯ La vita di Gea
244% ArticoliFrancisco DomeneRacconti
C’era che non c’era. C’era una volta che non c’era niente; anteriore al no e allo stesso tempo era il sì e il no. Non esistendo il tempo, un orologio sarebbe subito impazzito, perché non c’era nulla da misurare: né notte o giorno, né silenzio o rumore, né⋯

 ⋯ Impero, vent’anni
244% Autori VariPolitica
Vent’anni fa, quando è stato pubblicato il nostro libro Impero, i processi economici e culturali della globalizzazione erano al centro della scena: tutti potevano vedere che stava emergendo qualcosa come un nuovo ordine mondiale. Oggi la globalizzazione è⋯