⋯
La concezione classica prescrive all’uomo di ricongiungersi con la sua essenza incompiuta, esistente in potenza. La morale sarebbe il processo di realizzazione dell’essenza umana. […] Realizzare l’essenza dell’como sarà dunque il fine dell’uomo realmente esistente. Condurre la vita in modo razionale significa attuare l’essenza: questo lo scopo della morale. […] Chiamo “morale” tutto questo complesso di cose, che invece va a scomparire nella visione etica del mondo. Non ve n’è più traccia. […] Spinoza dice che le essenze generali o astratte, del tipo “essenza dell’Uomo”, sono nozioni confuse. In un’etica non esistono idee generali, ci sarete voi, una persona, oppure un’altra: delle singolarità. […] Un’etica si riconosce dal fatto che si interessa agli enti nella loro singolarità. […] Il discorso etico non riguarda le essenze, non crede alle essenze, ma prende in considerazione solo la potenza, ossia le azioni e le passioni di cui si è capaci. […] Le persone cominciano ad esser viste come insiemi di possibilità da descrivere. […] Il punto di vista di un’etica è: di cosa sei capace? Cosa ti è possibile fare? Che cosa può un corpo? […] Non si tratta mai delle possibilità di un corpo genericamente inteso, ma di te, di noi, di ciò che proprio tu puoi, solo ed esclusivamente tu. […] Niente più essenze generali, solo singolarizzazioni.

Crediti
 • Gilles Deleuze •
 • Cosa può un corpo? •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
850% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
La scrittura delle donne
346% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
297% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
271% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯
Il mondo secondo Nietzsche
233% Luis Enrique de SantiagoRecensioni
Il libro di Pavel Kouba, professore di filosofia presso l’Università Carolina di Praga, si dedica allo studio della fenomenologia e all’opera di Husserl e Heidegger; tratta l’impatto del pensiero di Nietzsche nella filosofia moderna, dedicando una special⋯