⋯

Ho Chi Minh fu leader rivoluzionario vietnamita nato nell’Indocina francese, emigrò a Parigi nel 1912 dove aderì al Partito socialista francese. Poi, dopo la rivoluzione russa, si unì al gruppo che fondò il Partito comunista francese.

Dopo aver partecipato ad attività dell’Internazionale Comunista, si è trasfeì in Cina, dove organizzò la Gioventù Rivoluzionaria, reclutando tra gli esuli il gruppo necessario per dare luogo a una rivoluzione anti-coloniale in Indocina (1924), su questa base in seguito ha fondato il Partito Comunista Indocinese (1930).
Scomparve il 2 settembre 1969

Il 2 settembre 1945, il presidente del Vietnam, Ho Chi Minh, lesse la Dichiarazione d’Indipendenza della nazione asiatica, che proclamò la sua liberazione dal dominio colonialista francese.
Il documento non solo affermava l’indipendenza del paese, ma l’inizio della costruzione del socialismo.

L’agenzia di stampa internazionale Prensa Latina ha riportato il messaggio dei leader di diversi paesi congratulandosi con il partito comunista, lo Stato, il Governo e il popolo vietnamita in occasione di questo anniversario.

Tra di loro, dice, è la lettera del presidente cubano Miguel Díaz-Canel, che ha ribadito alla sua controparte vietnamita, Tran Quang Dai, la determinazione di continuare a rafforzare i legami storici di amicizia e di cooperazione tra i due paesi.

Anche il presidente e segretario generale del Partito Comunista cinese, Xi Jinping, ha inviato le sue congratulazioni, insieme al primo ministro, Li Keqiang e al presidente del Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo, Li Zhanshu.

Crediti
 • Autori Vari •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Consiglio Permanente dell’OSA
669% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
Ratto Alieno
408% Charles BukowskiFantascienza
Il Presidente degli Stati Uniti d’America entrò nell’auto, circondato dagli agenti. Prese posto sul sedile posteriore. Era una mattina anonima e scura. Nessuno parlò. Filarono via, e i pneumatici si fecero sentire sulla strada ancora bagnata dalla pioggia⋯
Filosofia e rivoluzione: il testo, il contesto e la trama
366% ArticoliFilosofiaRaimon Panikkar
“Philosophy and Revolution: the Text, the Context and the Texture” è un articolo che Panikkar ha pubblicato nel luglio del 1973 sulla rivista di studi interculturali «Philosophy East and West», vol. 23, n° 3, pp. 315-322. Mai apparso in traduzione italian⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
325% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Perché sono comunista
285% Nazim HikmetPolitica
Io sono comunista Perché non vedo una economia migliore nel mondo che il comunismo. Io sono comunista Perché soffro nel vedere le persone soffrire. Io sono comunista Perché credo fermamente nell’utopia d’una società giusta. Io sono comunista Perché ognuno⋯