Crollo naturale dell’imperialismo

Attualmente, in tutti i paesi del mondo, si discute dell’eventualità di una terza guerra mondiale. Noi dobbiamo essere psicologicamente preparati a una simile eventualità e prenderla in considerazione in modo analitico. Noi siamo risolutamente per la pace e contro la guerra. Ma se gli imperialisti si ostinano a scatenare una nuova guerra, non dobbiamo averne paura. Il nostro atteggiamento nei confronti di questa questione è lo stesso di quello che adottiamo nei confronti di qualsiasi disordine: primo, noi siamo contro e, secondo, non ne abbiamo paura.
La prima guerra mondiale è stata seguita dalla nascita dell’Unione Sovietica, che ha una popolazione di 200 milioni di abitanti. La seconda guerra mondiale è stata seguita dalla formazione del campo socialista, che include una popolazione di 900 milioni di anime. È certo che se gli imperialisti si ostinano a scatenare una terza guerra mondiale, centinaia di milioni di uomini passeranno dalla parte del socialismo e che soltanto un territorio di scarsa estensione resterà in mano agli imperialisti; anzi, è addirittura possibile che il sistema imperialista crolli completamente.

Crediti
 Mao Tse Tung
 Della giusta soluzione delle contraddizioni nel popolo
  27 febbraio 1957
 Pinterest •   • 




Quotes per Mao Tse Tung

Tutti devono morire, ma non tutte le morti hanno uguale valore. La morte di chi si sacrifica per gli interessi del popolo ha più peso del Monte Tai, ma la morte di chi serve i fascisti, di chi serve gli sfruttatori e gli oppressori, è più leggera di una piuma.

Sollevare una roccia solo per farla cadere sui propri piedi è un detto cinese per descrivere il comportamento di certi stupidi. I reazionari di tutti i paesi sono stupidi di questo genere. In ultima analisi, la persecuzione dei rivoluzionari serve solo ad accelerare le rivoluzioni popolari su scala più ampia e intensa.