Darsi con gioia a chi saprà prendere
Nastassja ha, come tutte le grandi interpreti, la facoltà di rubarti intenzioni, intonazioni e idee che è grandiosa: non c’è niente di più bello di sentirti rubare tutto quello che puoi dare. Anch’io sono cresciuta in virtù di questa legge eterna quasi come la legge della catena alimentare negli animali, perno di vita su cui gira la ruota mistica del lasciarsi mangiare da chi dopo avrà la ricchezza, a sua volta, di darsi con gioia a chi saprà prendere. Non si insegna niente a chi non ha fame, al contrario chi ha fame di sapere prende a piene mani, e come dico io ruba, senza curarsi di niente, né chiedere permesso, né vergognarsi. Ho notato che quelli che non sanno rubare o hanno la presunzione di fare da soli hanno poco talento oppure – spesso – nessun talento, sia nella recitazione che nello scrivere o in qualsiasi arte. Io ho sempre rubato senza sensi di colpa, ma quando lessi che anche Stendhal usava farlo (nella Filosofia nova) la mancanza di colpa mi si trasformò in una gioia vorace…
Purtroppo incontri poche persone degne d’essere rubate.

Crediti
 • Goliarda Sapienza •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Erwin Wurm ⋯ Deleuze kneeling downOmaggio a Fanny
52% Claire ParnetFrammentiGilles Deleuze
Senza dubbio le nostre distinzioni sono troppo sommarie. Bisognerebbe esaminare ogni preciso caso, e cercare per ognuno qual è la macchina o il corpo senza organi; dopodiché si dovrebbe vedere cos’è che vi passa, particelle e flussi, quale regime di segni⋯

⋯  ⋯Sexistenza
51% Anna Maria TocchettoFrammentiJean-Luc Nancy
Esiste l’amore in tutta la sterminata estensione del termine, l’amore senza confini, l’amore per l’umanità, il mondo, la musica, il mare o la montagna, la poesia o la filosofia, che è essa stessa amore della sapienza. Non è così? Quest’ultima, a sua volta⋯

 ⋯ Le aporie di K
36% Alessandro BellanFrammenti
Come la storia semplice diventa confusa e Josef K. si arrende all’impossibilità di venirne a capo, allo stesso modo la verità si dissolve nella sua interpretazione, anzi diventa l’interpretazione stessa: ma questo distrugge la possibilità stessa dell’inte⋯

 ⋯ La sofferenza dell’essere bella
31% Alessandro BariccoFrammenti
Elena è una donna sola che vuole tornare a casa. Stanca di essere guardata, di essere additata come causa primordiale di tutte le sciagure o come causa di morte di migliaia di persone, accecate dal vapore velenoso del suo splendore. Ogni volta che si affo⋯

Egon Schiele ⋯ I cuochi saranno le scimmie, in quel ristorante
28% FrammentiSchiele ArtTiziano Terzani
Dan stava scrivendo un libro sulla cucina cinese e raccontò di una sera che aveva trascorso in un nuovo, specialissimo ristorante a Canton. I tavoli erano sistemati su tre piani, attorno a un’enorme gabbia di ferro dentro la quale, in diversi scomparti, e⋯

 ⋯ Bisogna mettere in fuga la propria mente
28% FrammentiThomas Bernhard
Bisogna potersi alzare e andarsene da tutte le compagnie che non servono a niente, così Roithamer, e lasciarsi dietro le facce che non dicono niente e le menti spesso di una stupidità senza fine, uscire, andarsene via, lontano, e lasciare dietro di sé tut⋯