Società per azioni
Per società (ragione sociale) si intende l’associazione contrattuale tra due o più persone che uniscono i mezzi di cui dispongono al fine di svolgere un’attività che porti un profitto; i mezzi possono essere di natura molto diversa ma sempre in forma di merce, valutabili cioè nei termini quantitativi necessari a stabilire le quote di partecipazione individuale.

La società per azioni è un tipo particolare di società tra i molti possibili contemplati dalle leggi: la sua caratteristica consiste nel fatto che le quote di partecipazione individuale sono rappresentate da azioni, titoli o attestati di credito che certificano la condizione di socio e la grandezza della sua quota di capitale.

In origine le società per azioni raccoglievano i fondi necessari alle loro attività tra i possessori privati di somme di denaro, ne gestivano l’impiego attraverso l’opera di dirigenti ed erano soggette al controllo dei soci e azionisti che lo esercitavano secondo le norme giuridiche in vigore; successivamente le quote vennero fornite anche da altre società e, in molti paesi, dallo Stato che utilizzava in tal modo il denaro pubblico proveniente in gran parte dalla pressione fiscale sulle classi subalterne. In questo caso le vecchie norme sul controllo delle società per azioni non solo sono divenute inefficaci ma sono indifferenti agli interessi specifici di quelle classi – escluse da ogni controllo e da ogni decisione – a cui appartengono i fondi investiti.

Fin dal loro sorgere le società per azioni fornirono l’occasione di ipotizzare la fine della produzione capitalistica privata e con questa del marxismo che ne aveva sviluppato la critica. Non fu difficile a Engels mostrare l’inconsistenza di simili tesi che avevano trovato un’eco anche nei partiti della II Internazionale: «Io conosco – scriveva nel 1891 – una produzione capitalistica in quanto forma sociale, in quanto fase economica» e al suo interno modalità diverse, tra cui la produzione da parte del singolo imprenditore che «sta diventando ogni giorno di più un’eccezione»; di questo passo, continuava, i trust, «che dominano intere branche dell’industria» e per i quali si può parlare ancor meno di produzione privata in senso stretto, non sarebbero più elementi del modo capitalistico di produzione.

Le società per azioni sono alla base dei cambiamenti di cui si occupava Engels e che avrebbero ben presto portato ai grandi complessi monopolistici e alle società finanziarie internazionali sia nelle forme riprese da Lenin ne L’Imperialismo, sia in quelle attualmente operanti. Allora come oggi gli ideologi borghesi hanno tratto da queste varianti del modo di produzione capitalistico lo spunto per dichiarare ormai inapplicabile l’analisi marxista alla presente formazione economico sociale come se in essa fosse cessata la produzione per il profitto, lo sfruttamento della forza-lavoro, la sottomissione del lavoro al capitale (Neocapitalismo).

Crediti
 Autori Vari
 Dizionario enciclopedico marxista
  www.resistenze.org
  a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare di Torino
 Pinterest •   • 




Quotes per Autori Vari

La storia d'Africa è stata sempre raccontata dal cacciatore e sarà assai diversa quando un giorno potrà essere raccontata da un leopardo.

Chi tiene il neo e non lo vede, tiene la sorte e non lo crede.

In tutte le decisioni relative ai fanciulli, di competenza delle istituzioni pubbliche o private di assistenza sociale, dei tribunali, delle autorità amministrative o degli organi legislativi, l'interesse superiore del fanciullo deve essere una considerazione preminente.  Convenzione sui Diritti dell'Infanzia

Le ricchezze di oggi non sono ricchezze umane; sono ricchezze per il capitalismo, che corrispondono all'esigenza di vendere e stupire. I prodotti che fabbrichiamo, distribuiamo e amministriamo sono l'espressione materiale della nostra alienazione.

Tra due persone accade che talvolta, molto raramente, nasca un mondo. Questo mondo è poi la loro patria, era comunque l'unica patria che noi eravamo disposti a riconoscere. Un minuscolo microcosmo, in cui ci si può sempre salvare dal mondo che crolla.