Egon Schiele ⋯ Gli eremiti

Nella solitudine il solitario divora se stesso, nella moltitudine lo divorano i molti. Ora scegli.


Crediti
 • Friedrich Nietzsche •
 • SchieleArt •  Gli eremiti • 1912 •

Similari
⋯ Egon Schiele ⋯Desidero sempre la solitudine
76% Schiele ArtThomas Bernhard
Quando riusciamo a cogliere l’intera situazione, siamo d’un tratto completamente soli e non abbiamo neppure una persona, mi dissi (…) Desidero sempre, con ardore, la solitudine, ma quando sono solo sono il più infelice degli uomini. Non sopporto la solitu⋯
Egon Schiele ⋯ Incapacità di comunicare le cose importanti
59% Carl Gustav JungPsicologiaSchiele Art
La solitudine non deriva dal fatto di non avere nessuno intorno, ma dalla incapacità di comunicare le cose che ci sembrano importanti, o dal dare valore a certi pensieri che gli altri giudicano inammissibili. Quando un uomo sa più degli altri diventa soli⋯
Egon Schiele ⋯ PredigerMoltitudine, solitudine
58% Charles BaudelaireSchiele Art
Non a tutti è dato di prendere un bagno di moltitudine: godere della folla è un’arte; e può concedersi un’orgia di vitalità a spese del genere umano soltanto quello a cui una fata abbia insufflato fin dalla culla il gusto del travestimento e della mascher⋯
Zdzislaw Beksinski ⋯ Mosche velenose
50% FilosofiaFriedrich Nietzsche
Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dal pungiglione dei piccoli. Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all’albero che tu ami, quello dall’ampia ramaglia: che è s⋯
Egon Schiele ⋯ La vita in compagnia
50% Pablo NerudaSchiele Art
Paul Eluard si sentì solitario, oscuramente solitario, come un abbandonato esploratore cieco. Non conosceva nessuno, non gli si aprivano le porte. Gli cadde addosso la vedovanza; si sentiva lì solo e senza amore. Mi diceva: «Abbiamo bisogno di vedere la v⋯
Egon Schiele ⋯ Incontare l’amore
50% FrammentiPablo NerudaSchiele Art
Paul Eluard si sentì solitario, oscuramente solitario, come un abbandonato esploratore cieco. Non conosceva nessuno, non gli si aprivano le porte. Gli cadde addosso la vedovanza; si sentiva lì solo e senza amore. Mi diceva: «Abbiamo bisogno di vedere la v⋯