Egon Schiele ⋯

Dimenticare un aspetto negativo dell’indole di una persona è come buttare via del denaro guadagnato con fatica.


Crediti
 • Arthur Schopenhauer •
 • Consigli sulla felicità •
  • A cura di Giuliana Proietti •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Violette kutteForza galvano-chimica della società
237% Karl MarxSchiele ArtSocietà
Ciò che mediante il denaro è a mia disposizione, ciò che io posso pagare, ciò che il denaro può comprare, quello sono io stesso, il possessore del denaro medesimo. Quanto grande è il potere del denaro, tanto grande è il mio potere. Le caratteristiche del ⋯
Egon Schiele ⋯ Depravazione che dipende dall’indole
130% Herman MelvilleSchiele Art
In una lista di definizioni inclusa nella traduzione autentica di Platone, si legge questo: “Depravazione naturale: una depravazione che dipende dall’indole“, una definizione che, sebbene sappia di calvinismo, non coinvolge affatto nel dogma di Calvino tu⋯
Egon Schiele ⋯ Mime van OsenLa scuola deve fare la scuola
64% Amleto de SilvaSchiele Art
Di tutte le stronzate che ho sentito in vita mia, quella che la scuola debba preparare i giovani al mondo del lavoro è sicuramente la peggiore. Non tanto perché, banalmente (ma neanche tanto, oggi tocca tener presente che stai parlando ai gibboni e non ai⋯
Egon Schiele ⋯ Progetti putativi
64% Giorgio ManganelliSchiele Art
Un uomo sta cercando di dimenticare una donna; non è una situazione eccezionale, non fosse il fatto che egli non ama quella donna. Una donna cerca di dimenticare un uomo, anche essa un uomo che non ama. Non hanno avuto alcun rapporto amoroso, nemmeno erro⋯
Egon Schiele ⋯ Eterno fanciullo
63% Egon SchieleSchiele Art
Io eterno fanciullo, sempre seguivo il passo della gente focosa e non volevo essere in loro, dicevo; parlavo e non parlavo, ascoltavo e volevo sentirli forte o più forte, e vederli dentro. Io eterno fanciullo, sacrificavo ad altri, a quelli che mi facevan⋯
Egon Schiele ⋯ Solitudine e indipendenza
63% Hermann HesseSchiele Art
Egli non fu mai lieto in nessuna mattinata della sua vita, non ha mai fatto nulla di bene prima di mezzogiorno. Solo durante il pomeriggio si scaldava lentamente e diventava vivo, soltanto verso sera, nelle giornate buone, diventava fecondo, attivo, persi⋯