Egon Schiele ⋯
So che non esiste un’arte moderna, ma un’arte che è sempre la stessa perenne, del resto gli artisti nuovi creano da soli e per se stessi. Fate in modo di vedere, se ne siete capaci, dentro l’opera d’arte. Io dipingo la luce che emana da tutti i corpi per dare l’immortalità all’artista, basta una sola opera d’arte vivente.

Crediti
 • Egon Schiele •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Dipingo la luce dei corpi
125% Egon SchieleSchiele Art
So che non esiste un’arte moderna, ma un’arte che è sempre la stessa perenne. Del resto gli artisti nuovi creano da soli e per se stessi. Fate in modo di vedere ,se ne siete capaci, dentro l’opera d’arte. Io dipingo la luce che emana da tutti i corpi. Per⋯
L’arte moderna
118% Egon SchieleSchiele Art
So che non esiste un’arte moderna, ma un’arte che è sempre la stessa perenne. Del resto gli artisti nuovi creano da soli e per se stessi. Fate in modo di vedere, se ne siete capaci, dentro l’opera d’arte. Io dipingo la luce che emana da tutti i corpi. Per⋯
L’immortalità dell’anima
45% FilosofiaSchiele ArtSøren Kierkegaard
È abbastanza strano che siano sempre le stesse cose a occuparci in tutte le età della vita: non si fa un passo avanti, anzi si torna indietro. Quando avevo 15 anni e frequentavo le scuole medie, scrivevo con molta unzione sulle prove dell’esistenza di Dio⋯
L’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
44% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
La grande arte fa il vuoto
42% Camille DumouliéSchiele Art
La grande arte non è nella mancanza, la grande arte fa il vuoto. Non nasce dal Nulla, ma, al contrario, da una potenza inaudita di vita che spezza tutte le catene dell’evoluzione e della storia, dell’essere e della presenza. Nel mondo troppo pieno di disc⋯
Basta col prossimo
40% Carmelo BeneSchiele Art
Basta col ciclo servo-padrone, basta con la dialettica, basta con la politica, basta con l’umanesimo, basta coi libri, basta col teatro, basta col cinema, basta con l’intrattenimento, basta col prossimo.