Gustave Doré ⋯ Distruzione dell'ospite di Sennacherib
Donna è gentil nel ciel che si compiange
di questo ‘mpedimento ov’ io ti mando,
sì che duro giudicio là sù frange.

Crediti
 • Dante Alighieri •
 • Pinterest • Gustave Doré Distruzione dell'ospite di Sennacherib • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Francisco Goya ⋯ Maja desnudaDonna intensa
91% Martha Rivera GarridoPoesie
Non innamorarti di una donna che legge, di una donna che sente troppo, di una donna che scrive. Non innamorarti di una donna colta, maga, delirante, pazza. Non innamorarti di una donna che pensa, che sa di sapere e che inoltre è capace di volare, di una d⋯
Egon Schiele ⋯ Crouching Nude GirlSilenziosa luna
82% Giacomo LeopardiPoesieSchiele Art
Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, Silenziosa luna? Sorgi la sera, e vai, Contemplando i deserti; indi ti posi. Ancor non sei tu paga Di riandare i sempiterni calli? Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga Di mirar queste valli? Somiglia alla tu⋯
 ⋯ L’Irrémédiable
77% Charles BaudelairePoesie
Essere, Forma, Idea, dall’abbaglio azzurro giù nello Stige finito, nel limo plumbeo e vischioso smarrito, ove non v’è del ciel lume o spiraglio: un Angelo, maldestro viaggiatore, tentato dall’amore del difforme, entro la rete d’un incubo enorme si va agit⋯
Gustave Doré ⋯ Ancor sè tu de li altri sciocchi?
57% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Ancor sè tu de li altri sciocchi? Qui vive la pietà quand’è ben morta; chi è più scellerato che colui che al giudicio divin passion comporta?
Gustave Doré ⋯ Il giudizio di SalomoneNon vede il sol, che tutto ‘l mondo gira
47% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Non vede il sol, che tutto ‘l mondo gira, cosa tanto gentil, quanto in quell’ora che la luce ne la parte ove dimora la donna, di cui dire Amor mi face.
Gustave Doré ⋯ Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende
45% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende, prese costui de la bella persona che mi fu tolta; e ‘l modo ancor m’offende. Amor, ch’a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona. Amor condusse noi ad una⋯