Egon Schiele ⋯
…Era proprio per questo motivo che ero felice all’idea che non dovevo fare nienete di strepitoso.
L’unica cosa che mi era concessa era prendermi cura, riempiendolo di fiori, del piccolo vaso che portavo dentro di me. Di certo non potevo credere di cambiare il mondo con le mie idee. Dovevo solo essere me stessa, una persona in grado di godersi la vita. Un essere che può esporsi al sole senza provare vergogna, una che riesce a sentire le parole degli spiriti che vivono sotto le rocce o all’ombra degli alberi. L’unica cosa che dovevo fare era arrivare alla morte dopo aver trascorso una vita a contemplare le cose belle del creato, tenendomi alla larga da ciò che mi avrebbe costretta a distogliere lo sguardo…

Crediti
 • Banana Yoshimoto •
 • Il coperchio del Mare •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Setting SunLe figure esistono solo per l’osservatore
53% Arthur SchopenhauerFilosofiaSchiele Art
Quando le nubi viaggiano, non si curano delle figure che formano, non sono connaturate a esse: la loro natura, la loro essenza come corpi è di seguire l’urto del vento, le figure esistono solo per l’osservatore. Un torrente che precipita in basso sulle pi⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
46% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of a Black-Haired WomanCercavo di sedare il nostro male con un palliativo
42% Andre DubusSchiele Art
In un matrimonio esistono diversi tipi di bugie la cui malignità uccide pian piano ogni cosa: quel giorno io stavo sperimentando l’intera gamma, che andava dalla bugia bell’e buona dell’adulterio, fino all’accurata selezione d’informazioni che avviene qua⋯
Egon Schiele ⋯ Catena di montaggio
39% Anna Maria TocchettoSchiele Art
Renato Zero in un concerto a Torino, rivolgendosi a persone che stavano disturbando, così disse: Se dovevo attaccà na marchetta sul Po, l’avrei attaccata sul Tevere. La differenza fra un artista e chi artista non è. Questo non artista, pur avendo la possi⋯
Egon Schiele ⋯ Stiftung Sammlung KammL’unica cosa che voleva era scopare
38% Roberto BolañoSchiele Art
Scopare è l’unica cosa che vogliono quelli che stanno per morire. Scopare è l’unica cosa che vogliono quelli che sono in prigione e negli ospedali. Gli impotenti l’unica cosa che vogliono è scopare. I castrati l’unica cosa che vogliono è scopare. I feriti⋯
Egon Schiele ⋯ L’assassino vuole vedere se stesso ucciso
37% Cesare PaveseSchiele Art
L’assassino sopravvive alla vittima perché vuole vedere che è se stesso, quello che voleva uccidere. Quella notte, prima di scendere a Oakland, andai a fumare una sigaretta sull’erba, lontano dalla strada dove passavano le macchine, sul ciglione vuoto. No⋯