Egon Schiele ⋯
Due monete in offerta
e in prestito la frescura
della veranda del tempio

Crediti
 • Masaoka Shiki •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Self-Portrait with Lowered HeadAll’ingresso dell’associazione degli scrittori
69% FrammentiMihail BulgakovSchiele Art
 Una donna pallida e annoiata con i calzini bianchi e un basco bianco sedeva su una sedia di vimini presso l’ingresso della veranda all’angolo, dove tra il verde del pergolato era stata praticata un’apertura d’accesso. Davanti a lei, su un comune tavolo d⋯
Egon Schiele ⋯ Dead City III (City on the Blue River)Parla Ipolit, un malato terminale di tisi
44% Fëdor DostoevskijSchiele Art
Evidentemente la mia convinzione che per due settimane non valga la pena di soffrire o abbandonarsi ad alcuna sensazione, ha avuto la meglio sulla mia natura e forse dirige tutti i miei sentimenti. Ma è proprio vero? È forse vero che la mia natura è stata⋯
Egon Schiele ⋯ I desideri non si saziano mai
43% Gautama BuddhaSchiele Art
I desideri non si saziano mai, nemmeno con una pioggia di monete. Chi sa che i desideri portano molta sofferenza e poca gioia, questi è un saggio.
Egon Schiele ⋯ Ad altri da te
43% Dylan ThomasPoesieSchiele Art
Amico da nemico io ti sfido Tu con monete false nella borsa degli occhi, Tu amico mio dall’aria accattivante Che per vera mi rifilasti la menzogna Mentre spiavi bronzeo i miei più gelosi pensieri Che mi allettasti con luccicanti pezzi d’occhio finché il d⋯
Egon Schiele ⋯ Ritratto di Arthur RosslerRimozione della verità
31% Jacques LacanPsicologiaSchiele Art
In psicoanalisi, la rimozione non è rimozione di una cosa, ma della verità. Cosa succede quando si rimuove la verità? L’intera storia della tirannia è là per darci la risposta: si esprime altrove, in un altro registro, in un linguaggio cifrato, clandestin⋯
Egon Schiele ⋯ Lo sguardo inesorabile
31% Elias CanettiSchiele Art
Era una sensazione folgorante, ma nessuno avrebbe avuto la forza e l’acume per confessarla a sé stesso. È impossibile ammettere qualcosa di così mostruoso: occhi più vasti della persona cui appartengono. Nella loro profondità trova posto tutto quello che ⋯