Gustave Doré ⋯ Gesù che cammina sull'acqua
E la bella Trinacria, che caliga
tra Pachino e Peloro, sopra ‘l golfo
che riceve da Euro maggior briga,
non per Tifeo ma per nascente solfo.

Crediti
 • Dante Alighieri •
  • VIII, 67-70 •
 • Pinterest • Gustave Doré Gesù che cammina sull'acqua • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Egon Schiele ⋯ La visita al convalescente
35% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
È il 1976 e la Rivoluzione è stata sconfitta ma noi ancora non lo sappiamo. Abbiamo 22, 23 anni. Io e Mario Santiago camminiamo lungo una strada in bianco e nero. Alla fine della strada, in un palazzo che sembra uscito da un film degli anni Cinquanta c’è ⋯
Gustave Doré ⋯ E come li stornei ne portan l’ali
34% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
E come li stornei ne portan l’ali nel freddo tempo a schiera larga e piena, così quel fiato li spiriti mali di qua, di là, di giù, di su li mena; nulla speranza li conforta mai, non che di posa, ma di minor pena. E come i gru van cantando lor lai, faccend⋯
 ⋯ I poveri si erano venduti
32% Ascanio CelestiniPoesie
I poveri erano così tanto poveri che presero la loro fame e la misero in bottiglia e se la andarono a vendere. Se la comprarono i ricchi, i ricchi che nella vita avevano mangiato di tutto, dal caviale ripieno all’ossobuco di culo di cane allo spiedo. Però⋯
Egon Schiele ⋯ Musa
27% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Era più bella del sole e io non avevo ancora sedici anni. Ventiquattro ne sono passati ed è ancora al mio fianco. A volte la vedo camminare sulle montagne: è l’angelo custode delle nostre preghiere. È il sogno che ancora ritorna con la promessa e il fisch⋯
Egon Schiele ⋯ La presenza di Orfeo
26% Alda MeriniPoesieSchiele Art
Non ti preparerò col mio mostrarmiti ad una confidenza limitata, ma perché nel toccarmi la tua mano non abbia una memoria di presagi, giacerò all’informe fusa io stessa, sciolta dentro il buio, per quanto possa, elaborata e viva, ridivenire caos… Orfeo ⋯
 ⋯ Forma originaria dei sogni
24% AnonimoPoesie
Ogni giorno è così, ancorati per i reni al nostro terribile amo dell’esistenza, che ci squarta da dentro e ci lacera da fuori. Siamo tutti come piccoli pesci in attesa di essere pescati e forse un giorno finiremo in un grande acquario fino a che anche l’u⋯