Ecco il punto!Una volta trovato il modo di far valere che si ha COSCIENZA di ciò che l’altro ignora di sé, ogni asserzione dell’altro in difesa di sé non è se non vana ribellione, se non occasione di ribadire ciò che di sé ignora. Ma anche – ecco il punto – si è trovato il modo di asserire escludendo ogni senso al controllo da parte dello psicoanalizzato: se tu sai ciò che ignoro di me, puoi dire di me tutto ciò che vuoi. Resta il dubbio se sia di me che tu parli.

Crediti