Distinzione fra realtà e finzione

La regola si acquisisce immediatamente con la ragione, l’applicazione a poco a poco, con l’esercizio.


Crediti
 • Arthur Schopenhauer •
 • Consigli sulla felicità •
  • A cura di Giuliana Proietti •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Friedrich NietzscheUn nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
165% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯

 ⋯ Il caso Nietzsche
157% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ La violenza nella storia
129% ArticoliFilosofiaGérard Wormser
Queste genti si percoteano a vicenda non solo con le mani, ma con la testa, col petto, e coi piedi, troncandosi reciprocamente coi denti le membra a brano a brano. • Dante Alighieri • La violenza si presenta come una relazione e non come un oggetto, una c⋯

 ⋯ Vigilanza tesa nello stoicismo
89% FilosofiaPierre Hadot
L’«esercizio» della ragione è «meditazione»: d’altronde etimologicamente i due termini sono sinonimi. Diversamente dalle meditazioni di tipo buddistico dell’Estremo oriente, la meditazione filosofica greco-romana non è legata a un atteggiamento corporeo, ⋯

⋯ Thomas Dodd ⋯«Il normale e il patologico» …la cultura e l’errore
81% ArticoliFilosofiaPiero Dominici
Un’anomalia non è un’anomalia. La diversità non significa malattia. Successore di Gaston Bachelard sulla cattedra di storia e filosofia delle scienze alla Sorbona, Georges Canguilhelm può essere considerato il fondatore di un’epistemologia storica che gra⋯

Egon Schiele ⋯ Dr. KollerArrestare un moto di timore
81% Pierre HadotSchiele Art
Formulare a se stessi la regola di vita nella maniera più viva, più concreta, occorre «mettersi davanti agli occhi» gli eventi della vita, visti alla luce della regola fondamentale. Tale è l’esercizio di memorizzazione (μνήμη) e di meditazione (μελέτη) de⋯