Ero stordito da mille evidenze inattese
Passeggiavo a un’ora tarda in quel viale alberato, quando mi cadde davanti ai piedi una castagna. Il rumore che fece spaccandosi, l’eco che tale rumore suscitò in me, e un trasalimento sproporzionato rispetto a quell’incidente infimo, mi immersero nel miracolo, nell’ebbrezza del definitivo, come se non ci fossero più interrogativi ma solo risposte. Ero stordito da mille evidenze inattese, di cui non sapevo che fare… Così per poco non attinsi il supremo. Ma giudicai preferibile continuare la passeggiata.

Crediti
 Emil Cioran
 L'inconveniente di essere nati
  1889
 SchieleArt •   • 




Quotes per Emil Cioran

I bambini, come gli amanti, hanno il presentimento dei limiti della felicità.

Se si avesse una certa tendenza ad assolvere il creatore, a considerare questo mondo come accettabile e anzi soddisfacente, bisognerebbe sempre fare le proprie riserve sull'uomo, il punto nero della creazione.

Qualunque malessere è più sano di quello provocato da una rabbia accumulata.

Un libro deve avere un peso e presentarsi come fatalità; quando lo leggiamo deve darci l'impressione che non avrebbe potuto non essere scritto.

Quel timore improvviso, venuto dal nulla, che cresce in noi a conferma del nostro sradicamento, non è «psicologico» ; solo in ultima istanza appartiene a ciò che diciamo anima. In esso risuonano i tormenti della individuazione, la vecchia lotta del caos contro la forma.