Esprimere e gestire l'energia interiore attraverso l'azione consapevoleMa come mai a un certo punto esplodi senza ragione? L’hai sempre fatto, una qualsiasi scusa è bastata… il vero motivo non era quella situazione, la verità è che hai una quantità immensa di energia, tantissimo combustibile
che straripa, che è infiammabile e che si può incendiare in qualsiasi momento. Ecco perché dopo uno scoppio di collera ti senti rilassato, dopo una crisi di rabbia senti discendere in te un po’ di benessere.
Questa è la situazione dell’uomo moderno, ecco perché insisto: l’uomo moderno deve praticare Meditazioni Attive, non tecniche basate sul silenzio. E questo perché la tua energia ha bisogno di essere espressa, necessita una catarsi. Hai una quantità di energia impressionante e nessuna azione con cui
esprimerla: anche se vai in ufficio, o stai nel tuo negozio, il tuo è solo un lavoro mentale, non fisico; e il lavoro mentale non è sufficiente.
Dal punto di vista fisico, l’uomo è un cacciatore. Per rilassarsi ha bisogno di un’intensa attività. Dunque, devi scegliere in base ai bisogni del corpo. Non
forzarlo, non costringerlo: sentilo semplicemente e metti a fuoco i suoi bisogni. Se senti di aver bisogno di azione, corri o nuota, fa’ una passeggiata e se non puoi fare altro, danza… in ogni caso, lascia fluire la tua energia! Attraverso l’azione ti fondi nell’esistenza. E quando l’energia se ne sarà andata e ti rilasserai, sarai in silenzio: allora trova uno spazio tranquillo nello stagno del tuo essere, e rilassati lì.

Crediti
 Osho Rajneesh
 SchieleArt •   • 




Quotes per Osho Rajneesh

Nessuno è superiore. Nessuno è inferiore. Ma nessuno è uguale a nessun altro. Le persone sono semplicemente uniche, ineguagliabili.

Qualunque sia la sua forma, la sua modalità, qualunque sia il suo aspetto, il suo nome, ogni paura è orientata verso la morte. Se vai in profondità, scoprirai di aver paura della morte.

Indipendentemente da ciò che crei, non è importante che tu dipinga o scolpisca, oppure che tu faccia il giardiniere, il calzolaio o il falegname. È importante che ti chieda: sto riversando tutta la mia anima in ciò che creo?

Vita e morte non sono due estremi lontani l'uno dall'altro. Sono come due gambe che camminano insieme, ed entrambe ti appartengono. In questo stesso istante stai vivendo e morendo allo stesso tempo. Qualcosa in te muore a ogni istante.

Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione.