Gustave Doré ⋯ La figlia di Iefte e le sue compagne

Ingégnati, se puoi, d’esser palese.


Crediti
 • Dante Alighieri •
  • Capitolo XIX •
 • Pinterest • Gustave Doré La figlia di Iefte e le sue compagne • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Egon Schiele ⋯ Self-Portrait with FruitLasciatemi esser felice
251% Pablo NerudaPoesieSchiele Art
Questa volta lasciatemi esser felice non è successo nulla a nessuno non sono in alcuna parte accade solamente che sono felice in tutte le parti del cuore camminando dormendo o scrivendo che ci posso fare, sono felice Son più innumerevole dell’erba nelle p⋯
 ⋯ La voce sorella
176% Ahmad ShamluPoesie
Io non sono una storia che puoi raccontare, non sono una canzone che puoi cantare, non sono un suono che puoi udire, non sono neppure questo che puoi vedere né quello che puoi conoscere. Io sono una sofferenza che anche tu puoi provare, chiamami con un gr⋯
Gustave Doré ⋯ Il tradimentoDispregiar se medesimo è per sè biasimevole
68% Dante AlighieriDoré Gallery
Dispregiar se medesimo è per sè biasimevole, però che a l’amico dee l’uomo lo suo difetto contare strettamente, e nullo è più amico che l’uomo a sè; onde ne la camera dè suoi pensieri se medesimo riprender dee e piangere li suoi difetti, e non palese.
Egon Schiele ⋯ Pioggia
59% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Piove e tu dici è come se le nuvole piangessero. Poi ti copri la bocca e affretti il passo. Come se queste squallide nuvole piangessero? Impossibile. Ma allora, da dove questa rabbia, questa disperazione che ci condurrà tutti al diavolo? La natura nascond⋯
Egon Schiele ⋯ Crouching Nude GirlSilenziosa luna
56% Giacomo LeopardiPoesieSchiele Art
Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, Silenziosa luna? Sorgi la sera, e vai, Contemplando i deserti; indi ti posi. Ancor non sei tu paga Di riandare i sempiterni calli? Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga Di mirar queste valli? Somiglia alla tu⋯
⋯ Pierre Chevassu ⋯A noi, i più svanenti
56% PoesieRainer Maria Rilke
Ma perché essere qui è molto, e perché pare che il tutto qui ha bisogno di noi, questo svanire che strano ci accade. A noi, i più svanenti. Una volta, ciascuno, solo una volta. Una volta, e non più. E noi anche una volta. Mai più. Ma questo esser stato un⋯