Essi proteggono il più possibile il sonno
Sono giunto a pensare che quella concezione freudiana che essenzialmente individua nei sogni soltanto la realizzazione di desideri e la protezione del sonno, sia troppo stretta, mentre invece l’idea fondamentale di una funzione ideologica compensatrice sia certamente da ritenere. Questa funzione non è che sussidiariamente compensatrice rispetto al sonno. Il soggetto principale è la vita cosciente. I sogni si comportano come compensazione della situazione cosciente che li ha visti nascere. Essi proteggono il più possibile, cioè automaticamente, il sonno, in risposta all’influenza e all’ascendente di questo stato; essi sanno però anche interromperlo quando la loro funzione lo richiede e quando i loro contenuti equilibranti hanno un’intensità sufficiente a sospendere il corso. Un elemento inconscio compensatore si amplifica intensamente quando ha un’importanza vitale per l’orientamento della coscienza.

Crediti
 • Carl Gustav Jung •
 • L'homme à la découverte de son âme •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
608% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ Sapere di non essere
337% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯

 ⋯ La scrittura delle donne
287% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯

 ⋯ Impero, vent’anni
262% Autori VariPolitica
Vent’anni fa, quando è stato pubblicato il nostro libro Impero, i processi economici e culturali della globalizzazione erano al centro della scena: tutti potevano vedere che stava emergendo qualcosa come un nuovo ordine mondiale. Oggi la globalizzazione è⋯

Renato Guttuso ⋯ LL’anno della rivoluzione
245% Maurice Rapport
Sotto un livido cielo di gennaio, un convoglio di slitte trainate da cavalli avanzava lasciando le sue scie in una pianura imbiancata di neve. La processione si fermò a una sbarra, e i passaporti dei passeggeri vennero esaminati da un sergente; un vecchio⋯

 ⋯ Ha avuto torto a credersi pazzo
239% Carl Gustav JungPsicologia
Mi ricordo di parecchie persone venute a consultarmi perché sconcertate dai sogni loro o da quelli dei loro bambini. Questi pazienti non riuscivano a comprenderli, perché i sogni contenevano immagini la cui origine non poteva essere rintracciata nei loro ⋯