Egon Schiele ⋯
Molti, fra i conoscenti del defunto che stavano entrando in chiesa, si conoscevano tra loro – un numero sorprendente -, sebbene un funerale non sia l’occasione migliore per dedurlo: i cenni di riconoscimento sono trattenuti, l’occhio basso, il sorriso contrito, ogni manifestazione di piacere per l’incontro o anche solo di comunione nel dolore rimandata al dopo. Questo nonostante gli sforzi dell’officiante, il quale, con brio professionale, assicura i convenuti che la faccenda sarà triste sì, ma fino a un certo punto.

Crediti
 • Alan Bennet •
 • La cerimonia del massaggio •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
48% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Egon Schiele ⋯ Self-portrait with spread fingersGiornate moderatamente piacevoli
44% Hermann HesseSchiele Art
Il giorno era trascorso come appunto trascorrono i giorni; lo avevo passato, lo avevo delicatamente ammazzato con la mia timida e primitiva arte di vivere; avevo lavorato alcune ore, sfogliato vecchi libri, avevo avuto per due ore un dolore come capita al⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
36% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ Triste la gente lontana
30% Alessandro BariccoSchiele Art
Quando aspetti o ricordi, non sei né triste né felice. Sembri triste, ma è solo che stai aspettando, o ricordando. Non è triste la gente che aspetta, e nemmeno quella che ricorda. Semplicemente è lontana.
Egon Schiele ⋯ Street corner in KrumauChe razza di vita era mai quella?
26% Richard YatesSchiele Art
Ebbe la sensazione di sprofondare disperatamente tra i cuscini e i giornali e i corpi dei suoi bambini, come un uomo in balìa delle sabbie mobili. Poi, una volta finiti i fumetti, si alzò in piedi con una certa difficoltà, ansimando piano, e se ne stette ⋯
Egon Schiele  ⋯ Girl in a Blue ApronLo scorrere delle lacrime
25% AnonimoSchiele Art
Hai capito cosa intendo? In pratica, secondo me, la forma che abbiamo, il nostro viso, con gli zigomi, le guance, le fossette, il mento, la bocca, le labbra, tutto questo, queste forme, sono state definite nei secoli dei secoli dallo scorrere delle lacrim⋯