Falsa lucentezza
Naturalmente, nella vita umana, come in ogni merce cattiva, l’esterno è ricoperto di falsa lucentezza: ciò che soffre, si nasconde; al contrario, quello che ognuno, con grandi sforzi, può procacciarsi di sfarzo e di splendore, lo mette in mostra, e quanto più gli manca la soddisfazione interiore, tanto più desidera essere ritenuto dagli altri un fortunato: a tal punto giunge la follia, e l’opinione degli altri costituisce un fine primario delle aspirazioni di ognuno, quantunque la totale futilità di esso si esprime già nel fatto, che in quasi tutte le lingue, vanità, vanitas, significa originariamente vacuità e futilità.