Egon Schiele ⋯ Selbstbildnis
Ma, davvero, ho troppo pianto.
Le albe sono strazianti, ogni luna
è atroce ed ogni sole amaro.
L’acre amore m’ ha gonfiato
di torpori inebrianti.
Oh, esploda la mia chiglia!
Oh, ch’io m’inabissi nel mare!
Se desidero un’acqua d’Europa,
è la pozzanghera nera e fredda dove,
verso il crepuscolo aulente, un bimbo
accoccolato, pieno di tristezza,
vara una barchetta fragile
come una farfalla di maggio.

Crediti
 • Arthur Rimbaud •
 • SchieleArt •  Selbstbildnis • 1915 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Akt selfLe onde sono innumerevoli
111% Elias CanettiSchiele Art
Il mare è molteplice, è in movimento, ha una sua profonda coesione. La sua molteplicità è nelle onde: molteplici onde lo costituiscono. Le onde sono innumerevoli; chi si trova sul mare è circondato da esse per ogni dove. L’omogeneità del loro movimento no⋯
Egon Schiele ⋯ Euan UglowDesiderare l’insieme
81% Gilles DeleuzeSchiele Art
Volevamo dire la cosa più semplice del mondo: finora si è parlato astrattamente del desiderio, perché si è isolato un oggetto che si suppone essere l’oggetto del desiderio. Allora si può dire desidero una donna, desidero partire per un viaggio, desidero q⋯
Egon Schiele ⋯ L’asino
61% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
A volte sogno che Mario Santiago viene a prendermi con la sua motocicletta nera. Ci lasciamo alle spalle la città e man mano che le luci vanno sparendo Mario Santiago mi dice che si tratta di una moto rubata, l’ultima moto rubata per viaggiare attraverso ⋯
Egon Schiele ⋯ Ognuno di noi è una goccia d’acqua
55% Raimon PanikkarSchiele Art
Ognuno di noi è una goccia d’acqua. Quest’acqua a un certo momento o evapora nel nulla o cade nel mare… Quando noi moriamo cosa capita alla mia goccia d’acqua? Dipende da chi sono io: la goccia d’acqua o l’acqua della goccia? Se sono la goccia d’acqua, ⋯
Egon Schiele ⋯ L’ultimo Selvaggio
47% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Uscii dall’ultimo spettacolo nelle strade vuote. Lo scheletro mi passò accanto, tremando, appeso all’asta di un camion della spazzatura. Grandi berretti gialli celavano il volto dei netturbini, ma anche così credetti di riconoscerlo: un vecchio amico. Ecc⋯
 ⋯ Il corvo e il gabbiano
46% AnonimoPoesie
Mi trascino come un eremitaconsapevole di una verità mendace.Disilluso, piegato dalla fatica.Vesto una maschera di pece.Lottando contro le correnti avverse dell’esistenzaho forgiato la mia tempra, acciaio e ferro la mia sostanza.Pietà per nessuno, questa ⋯