⋯
Ma egli non aveva mai intraveduto la violenza implacabile del mare, il suo enorme furore, il furore selvaggio che passa ma non si esaurisce mai; la collera e l’impeto appassionati del mare. Sapeva che tutto questo esiste, come noi sappiamo che il delitto e l’abominio esistono. Ne aveva inteso parlare, come un pacifico cittadino sente parlare di battaglie, di carestie, di inondazioni, senza figurarsi in alcun modo il vero significato di questi avvenimenti, sebbene gli sia forse capitato qualche volta di trovarsi immischiato in un tafferuglio, o di essere costretto a saltare il pranzo, o di essere bagnato fino alle ossa sotto un acquazzone. Il capitano Mac Whirr aveva percorso la superficie degli oceani, come talune persone scivolano durante tutta la vita, alla superficie dell’esistenza, per distendersi, infine tranquilli e composti nella loro tomba; senza aver mai avuto l’occasione di essere a contatto con le perfidie, le violenze i terrori che essa porta con sé. Sulla terra, come sugli oceani, esistevano essere così favoriti – o così sdegnati – dal destino e dal mare.

Crediti
 • Joseph Conrad •
 • Tifone •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il mercantile
394% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯
Sapere di non essere
319% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Il caso Nietzsche
303% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
La sfera delle stelle fisse
239% AstrofisicaMargherita Hack
Cos’è l’universo? Beh, l’universo è tutto quello che possiamo osservare.Certo che l’universo degli antichi era molto, ma molto più piccolo, molto più casereccio del nostro: c’era la Terra al centro, la Luna, il Sole, i pianeti fissi su delle sfere cristal⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
238% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯