Egon Schiele ⋯

Ho sempre l’impressione o il sentimento della fragilità degli esseri viventi, come se ci volesse un’energia formidabile perché possano stare in piedi istante dopo istante.

Crediti
 • Alberto Giacometti •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Pratiche olistiche degli antichi maestri
51% FilosofiaLao TzuSchiele Art
Le pratiche olistiche degli antichi maestri integrano scienza, arte, e personale sviluppo spirituale. Mente, corpo e spirito partecipano in modo uniforme. Essi includono: Yi Yau, la scienza di guarigione che incorpora diagnosi, l’agopuntura, la medicina a⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
49% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Egon Schiele ⋯ Il frutto del fuoco
42% Elias CanettiSchiele Art
Anche là dava nell’occhio, era la figura più esotica di quell’uditorio. Poiché sedeva sempre in prima fila, certamente Karl Kraus l’aveva notata. Mi sorpresi a domandare quale impressione ne avessi lui. Non applaudiva mai, neppure questo poteva essergli s⋯
Egon Schiele ⋯ Legge di energia di risposta
41% FilosofiaLao TzuSchiele Art
La trasformazione verso la vita eterna è graduale. La pesante, grossolana energia del corpo, della mente e dello spirito deve prima essere purificata e sollevata. Quando l’energia sale a livello sottile, poi può essere cercata la padronanza di sé. Un istr⋯
Egon Schiele ⋯ Rete di raggi di energia
40% FilosofiaLao TzuSchiele Art
L’universo è una vasta rete di raggi di energia. Il raggio principale è quello che è emanato dall’Origine Sottile, ed è del tutto positivo, creativo, e costruttivo. Ciascun essere, tuttavia, converte l’energia di questo raggio primario nel suo proprio rag⋯
Egon Schiele ⋯ Il benessere di tutte cose
38% FilosofiaLao TzuSchiele Art
Una persona superiore si preoccupa per il benessere di tutte cose. Lo fa per accettare la responsabilità dell’energia che si manifesta, sia attivamente che nel regno sottile. Guardando un albero, vede non un evento isolato, ma radici, foglie, tronco, acqu⋯