Egon Schiele ⋯

Non esiste nessuno così affezionato al suo volto che non accarezzi l’idea di presentarne un altro al mondo.


Crediti
 • Antonio Machado •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Sun flowersIl libro L’Uno detto Dio
40% Schiele ArtVittorio Marchi
Tutte le grandi verità iniziano con una idea blasfema George Bernard Shaw. E l’idea dell’UNO è una di queste, anzi è l’IDEA eretica per eccellenza. Un’idea che riaffiora oggi come idea portante della conoscenza, un’idea che ha ispirato la mia amica, Gabri⋯

Egon Schiele ⋯ Il fascino dell’abominevole
34% Joseph ConradSchiele Art
Pensate a un dignitoso giovane cittadino in toga – forse, si sa, un po’ troppo dedito ai dadi – venuto qui al seguito di qualche prefetto, o raccoglitore di imposte, o mercante magari, per rabberciare le proprie fortune. Sbarcare in un pantano, marciare a⋯

Egon Schiele ⋯ L’inquietudine dell’individuo
34% ArticoliPsicologiaSchiele ArtUmberto Galimberti
Le nostre sofferenze psichiche, i nostri disagi esistenziali dipendono sempre da conflitti interni, da traumi remoti, da coazioni a ripetere esperienze antiche e in noi consolidate come vuole la psicanalisi, o qualche volta, e magari il più delle volte, d⋯

Egon Schiele ⋯ Stehendes MädchenIl coraggio e la forza
32% Schiele ArtThomas Bernhard
Mi illudevo di non aver bisogno di nessuno, mi illudo ancora oggi. Non avevo bisogno di nessuno, e quindi non avevo nessuno. Ma ovviamente abbiamo bisogno di una persona, altrimenti diventiamo inevitabilmente come sono diventato io: difficile, insopportab⋯

Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
32% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯

Egon Schiele ⋯ L’uno contiene il tutto
31% Schiele ArtThich Nhat Hanh
Generalmente si pensa che una foglia sia nata a primavera, ma Gautama vide che esisteva già da tanto, tanto tempo nella luce del sole, nelle nuvole, nell’albero, in se stesso. Comprendendo che quella foglia non era mai nata, comprese che anche lui non era⋯