Giornalista tedescoNel mio caso la fortuna fu d’incontrare il destinatario giusto: Rudolf Augstein, fondatore e direttore di Der Spiegel, che nel 1971, divertito forse dalla comparsa di questo strano Gastarbeiter in cerca di lavoro, mi offrì di fare lo stringer e, qualche mese dopo, il corrispondente.
Da allora sono stato un giornalista tedesco. A essere italiano ci avevo provato ma in quegli anni nessun quotidiano o settimanale italiano aveva un giornalista in Oriente o era interessato ad averlo.

Crediti
 Tiziano Terzani
 Asia
 Pinterest •   • 




Quotes per Tiziano Terzani

Chi ha detto che lo sviluppo debba significare solo crescita? Perché non dovrebbe esserci maggiore sviluppo nella conservazione: per esempio di valori, culture, tradizioni? Ma è qui che dico: bisogna ripensare tutto! L’economia deve cominciare a lavorare in funzione dell’uomo, non dei ricchi, non della borsa.

Il rispetto nasce dalla conoscenza, e la conoscenza richiede impegno, investimento, sforzo.

Siamo noi che non vogliamo sentire che c'è altro al di là della materia. Tutto il mondo di oggi si fonda sulla materia. L'acquisizione, l'avere più che l'essere, la concorrenza. Pensa: un ragazzino oggi va a scuola e invece di scoprire le gioie della terra e del mondo, le regole e le meraviglie, la prima cosa che gli insegniamo e li imponiamo è essere concorrente del suo vicino.

L'inizio è la mia fine e la fine è il mio inizio. Perché sono sempre più convinto che è un'illusione tipicamente occidentale che il tempo è diritto e che si va avanti, che c'è progresso. Non c'è. Il tempo non è direzionale, non va avanti, sempre avanti. Si ripete, gira intorno a sé. Il tempo è circolare.

Amare, non volere. Bagnare, non asciugare. Ecco il segreto delle cose. L'intelletto solidifica, la ragione diluisce.