Godere della serenità
Talvolta siedo sul terrazzo, al tramonto, al di là dell’ampio prato verde contemplo il lago lontano, e oltre il lago i monti silenziosi, e in questo stato d’animo non penso che a godermi la loro magnifica serenità.

Crediti
 • Charlie Chaplin •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ La mia vita nei tubi della sopravvivenza
55% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Poiché ero un pigmeo, giallo e di gradevole aspetto e poiché ero accorto e per niente propenso a farmi torturare in un luogo di lavoro o in una cella ovattata, mi misero all’interno di questo disco volante e mi dissero vola e va incontro al tuo destino. M⋯
Egon Schiele ⋯ La serenità e l’armonia
43% José SaramagoSchiele Art
Mi lascia indifferente il concetto di felicità, ritengo più importanti la serenità e l’armonia. Il concetto di felicità presuppone che uno sia contentissimo, che se ne vada in giro ridendo, abbracciando tutti, dicendo sono felice, che meraviglia. È chiaro⋯
Egon Schiele ⋯ Era strano vedere tutta quella bella gente
39% Schiele ArtTiziano Terzani
Mezzogiorno, New York. Ce la faccio appena a sedermi a scrivere due righe. Ancora una giornata dura, ma – credimi – pacifica. Comincio a capire come debbono soffrire gli altri, quelli a cui la chemio arriva nel profondo e non trovano la pace che io ho la ⋯
Egon Schiele ⋯ Le vecchie case
36% Egon SchielePoesieSchiele Art
Le vecchie case riscaldate d’aria terra-di-Siena: dappertutto ci sono persiane bruciate dal sole biancorosse e per giunta un vecchio organino melenso suona; l’ampia, annosa giubba scura del musicante cieco è d’un antiquato verde bruno, disfatta e scortica⋯
Egon Schiele ⋯ La resurrezione
33% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
La poesia entra nel sogno come un palombaro in un lago. La poesia, coraggiosa come nessun altro, entra e cade a piombo in un lago immenso come Loch Ness o torbido e nefasto come il lago Balaton. Contemplatela dal fondo: un palombaro innocente avvolto nell⋯
Egon Schiele ⋯ Voglio starmene da solo
29% Egon SchieleSchiele Art
Vorrei andare nella foresta boema. Maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre; devo vedere cose nuove e studiarle, voglio gustare acque scure, vedere alberi scricchiolanti, venti selvaggi, voglio osservare stupito marce recinzioni di giardini nel ⋯