I ruoli potenzialmente centrali di Cina e Russia
Dopo la disintegrazione dell’URSS iniziò la transizione verso un nuovo ordine economico mondiale. Questa transizione sta ora raggiungendo la sua conclusione con l’imminente disintegrazione del sistema economico globale basato sul dollaro, che ha fornito le basi del dominio globale degli Stati Uniti.
Il nuovo sistema economico convergente emerso nella RPC (Repubblica Popolare Cinese) ed in India è la prossima inevitabile fase di sviluppo… l’attuale sistema finanziario globale incentrato sul dollaro sarà sostituito da uno nuovo, basato sul consenso dei paesi che aderiscono al nuovo ordine economico mondiale.
Nella prima fase della transizione, questi paesi ripiegheranno sull’utilizzo delle proprie valute nazionali… La seconda fase della transizione coinvolgerà nuovi meccanismi dei prezzi che non fanno riferimento al dollaro… La terza ed ultima fase della transizione del nuovo ordine economico riguarderà la creazione di una nuova valuta di pagamento digitale, fondata attraverso un accordo internazionale basato sui principi di trasparenza, equità, buona volontà ed efficienza…
Correttamente, vengono sottolineati i ruoli potenzialmente centrali di Cina e Russia nella genesi del nuovo ordine economico mondiale.

Crediti
 • Sergey Glazyev •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Impero, vent’anni
1235% Autori VariPolitica
Vent’anni fa, quando è stato pubblicato il nostro libro Impero, i processi economici e culturali della globalizzazione erano al centro della scena: tutti potevano vedere che stava emergendo qualcosa come un nuovo ordine mondiale. Oggi la globalizzazione è⋯

 ⋯ Il caso Nietzsche
591% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

⋯  ⋯Capitalismo o Economia Pianificata
514% Herbert George WellsPolitica
Herbert George Wells: Le sono molto grato per aver accettato di incontrarmi. Recentemente sono stato negli Stati Uniti. Ho avuto una lunga conversazione con il presidente Roosevelt e ho cercato di chiarire quali sono le sue idee principali. Ora sono venut⋯

Renato Guttuso ⋯ LL’anno della rivoluzione
438% Maurice Rapport
Sotto un livido cielo di gennaio, un convoglio di slitte trainate da cavalli avanzava lasciando le sue scie in una pianura imbiancata di neve. La processione si fermò a una sbarra, e i passaporti dei passeggeri vennero esaminati da un sergente; un vecchio⋯

 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
382% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯

Friedrich NietzscheUn nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
336% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯