⋯ Arnold Bocklin ⋯

Il collettivo non è niente – il collettivo non è nient’altro che il soggetto dell’individuale.


Crediti
 • Jacques Lacan •
 • Pinterest • Arnold Bocklin  •  •

Similari
 ⋯ Davide DiscaIl soggetto si vede essere visto
91% Jacques LacanPsicologia
Il rapporto dell’uomo con il desiderio non è un rapporto puro e semplice di desiderio. Non è in sé un rapporto con l’oggetto. Se il rapporto con l’oggetto fosse fin da subito istituito una volta per tutte, non ci sarebbero problemi per l’analisi. Gli uomi⋯
Soggetto divisoSoggetto diviso
87% Jacques LacanPsicologia
Il soggetto non è personalità ma un effetto della struttura significante. Grazie alle forme necessarie al mantenimento del desiderio, il soggetto resta un soggetto diviso, cosa che è nella natura stessa del soggetto umano. Se non è più soggetto diviso, è ⋯
Egon Schiele ⋯ Ritratto di Arthur RosslerRimozione della verità
75% Jacques LacanPsicologiaSchiele Art
In psicoanalisi, la rimozione non è rimozione di una cosa, ma della verità. Cosa succede quando si rimuove la verità? L’intera storia della tirannia è là per darci la risposta: si esprime altrove, in un altro registro, in un linguaggio cifrato, clandestin⋯
 ⋯ Il senso dell’insensato
55% Jacques LacanPsicologia
Se c’è un’immagine che potrebbe rappresentare la nozione freudiana di inconscio è proprio quella di un soggetto acefalo, di un soggetto che non ha più un ego, che è all’estremità dell’ego, decentrato rispetto all’ego, che non è più dell’ego. Tuttavia è il⋯
 ⋯ Il transfert
46% Jacques LacanPsicologia
In primo luogo devo ricordarvi che il reale, anzi, la presa sul reale non dev’essere concepita in quell’epoca come correlativa al soggetto. Si tratta molto semplicemente della Cosa. Non è die Sache, una faccenda, la realtà ultima. Ricordatevi che teoria n⋯
Principio di ogni unità
45% Jacques LacanPsicologia
Il soggetto è quel sorgere che, appena prima, come soggetto, non era niente, ma che, appena apparso, si fissa in significante. Che cosa ho cercato di far comprendere con lo stadio dello specchio? Che quanto c’è nell’uomo di frammentato, di anarchico, si p⋯