Seven Meters al summit sul clima a Copenhagen
Da una parte, il concetto sembra ancora ben fisso nel suo uso giuridico classico: nel diritto civile, la responsabilità si definisce per l’obbligo di riparare il danno, causato con la propria colpa e nel casi determinati dalla legge; nel diritto penale per l’obbligo di sopportare la punizione. Possiamo osservare il posto dato all’idea di obbligazione: obbligazione di riparare o di subire la pena. È responsabile chiunque sia sottomesso a queste obbligazioni. Tutto questo sembra abbastanza chiaro. Ma, da un’altra parte – o, meglio, da più parti ad un tempo – l’incertezza invade la scena concettuale. Innanzitutto, si resta sorpresi che un termine, dal senso così netto sul piano giuridico, abbia un’origine tanto recente e non sia marcatamente inscritto nella tradizione filosofica. Inoltre, si prova un certo imbarazzo per la proliferazione e la dispersione degli usi del termine nella sua utilizzazione corrente; e ciò ben al di là dei limiti imposti dall’uso giuridico. L’aggettivo responsabile coinvolge alla sua sequela una diversità di complementi: siamo responsabili delle conseguenze delle nostre azioni, ma anche responsabili degli altri, nella misura in cui questi sono a nostro carico o sono affidati alle nostre cure, e, eventualmente, molto al di là di questa misura. Al limite siamo responsabili di tutto e di tutti.

Crediti
 • Paul Ricœur •
 • Essai d'analyse sémantique •
  • Le concept de responsabilité •
 • Pinterest •  Seven Meters al summit sul clima a Copenhagen •  •

Similari
Il caso Nietzsche
659% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
349% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo
312% ArticoliSocietà
Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo; Considerato che il disconoscimento ⋯
Consiglio Permanente dell’OSA
274% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
La scrittura delle donne
261% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯