⋯ ⋯
Oggi c’è una cosa importante che mi sembra scomparire sotto la valanga di commenti all’opera di Michel Foucault. È la pulsione radicalmente sovversiva che muove la sua pratica intellettuale. In un’intervista Foucault parla del concetto di rétivité, vale a dire di una riluttanza in senso forte. Penso che oggi bisogna ritrovare questa radice profonda del suo pensiero: la capacità di resistere. Foucault stesso fu un pensatore e un uomo pubblico in costante tensione *contro*, sempre pronto a opporsi e a smantellare i dispositivi di potere. Oltre a tutti gli apporti indispensabili di Foucault a molti ambiti di pensiero, penso sia importante l’aspetto esplosivo della sua opera. Dobbiamo cercare di affermare questa ricchezza contro i commentatori universitari, contro gli odiosi imbalsamatori di Foucault, che cercano di sterilizzare il suo pensiero attraverso l’Università, neutralizzandone la carica sovversiva.

Crediti
 • Didier Eribon •
 • Lo spettro di Foucault •
 • Pinterest • Emiliano Gentilini La Sora Rina, la fruttarola di Vicolo del Cinque • dal libro 'Donne di Trastevere' •

Similari
Il caso Nietzsche
658% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Nietzsche nel lavoro di Michel Foucault
350% ArticoliRamón Chaverry
È plausibile che fin dagli albori del secolo scorso, Nietzsche sia stato uno dei filosofi più letti e citati. Della sua opera, che ha segnato la modernità per l’apporto di poderose intuizioni, tanto che ancora oggi fa discutere, molte sono le letture vari⋯
Michel Foucault e la letteratura: tra ipotesi di finzione e ipotesi di realtà
174% ArticoliLivio Santoro
Discutendo de L’archeologia del sapere di Michel Foucault, Gilles Deleuze suggerisce: Può darsi che in quest’archeologia Foucault faccia il poema della sua opera precedente, e raggiunga il punto in cui la filosofia è necessariamente poesia, vigorosa poesi⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
164% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Il mercantile
138% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯