Egon Schiele ⋯
L’abitudine di vedere in tutto solo il lato divertente è il segno infallibile dell’animo piccolo, poiché il divertente si trova sempre sulla superficie.

Crediti
 • Aristotele •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Superficie dell’apparato mentale
56% Schiele ArtSigmund Freud
L’Io è prima di tutto un Io corporeo. Non soltanto un’entità di superficie, ma esso stesso “proiezione di una superficie”. l’Io è in definitiva derivato da sensazioni corporee, principalmente da quelle che scaturiscono dalla superficie corporea. Può esser⋯
Egon Schiele ⋯ Deriva postmoderna della sinistra
49% Robert PfallerSchiele Art
Negli ultimi trent’anni la sinistra socialdemocratica ha implementato le riforme neoliberiste con più radicalità degli stessi partiti conservatori e liberali. Di conseguenza, i partiti di sinistra non avevano più un’alternativa economica a ciò che offriva⋯
Egon Schiele ⋯ L’uomo di buona memoria nulla ricorda, perché nulla dimentica
45% Samuel BeckettSchiele Art
L’abitudine è il ceppo che incatena il cane al suo vomito. Respirare è un’abitudine. Vivere è un’abitudine. O piuttosto, la vita è una successione di abitudini. L’abitudine è un compromesso effettuato tra l’individuo e l’ambiente che lo circonda, o tra l’⋯
Egon Schiele ⋯ La rapidità dello spirito
39% Elias CanettiSchiele Art
Perché vuoi sempre spiegare? Perché vuoi sempre scoprire che cosa c’è dietro? E più dietro ancora, sempre e solo dietro? Come sarebbe una vita limitata alla superficie? Serena? E sarebbe da disprezzare solo per questo? Forse c’è molto di più alla superfic⋯
Egon Schiele ⋯ La mia vita nei tubi della sopravvivenza
37% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Poiché ero un pigmeo, giallo e di gradevole aspetto e poiché ero accorto e per niente propenso a farmi torturare in un luogo di lavoro o in una cella ovattata, mi misero all’interno di questo disco volante e mi dissero vola e va incontro al tuo destino. M⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
37% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯