Egon Schiele ⋯
Ci sono momenti così, crediamo nell’importanza di ciò che abbiamo detto o scritto fino a quel punto, soltanto perché non è stato possibile far tacere i suoni o cancellare i tratti, ma ci entra nel corpo la tentazione del silenzio, il fascino dell’immobilità, stare come stanno gli dèi, zitti e tranquilli, solo ad assistere.

Crediti
 • José Saramago •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
57% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ Personaggio nel mondo
40% Henry MillerSchiele Art
Il personaggio interessa Dostoevskij non come un elemento della realtà che possiede determinati e stabili segni socialmente tipici e individualmente caratteriologici, non come figura determinata che nasce da tratti univoci e oggettivi che nel loro insieme⋯
Egon Schiele ⋯ Il silenzio è impossibile
37% AforismiMaurice BlanchotSchiele Art
Il silenzio richiede un lungo processo di scrittura e parola e stare zitti sta ancora parlando. Il silenzio è impossibile, è per questo che lo vogliamo.
Egon Schiele ⋯ Il fascino dell’abominevole
35% Joseph ConradSchiele Art
Pensate a un dignitoso giovane cittadino in toga – forse, si sa, un po’ troppo dedito ai dadi – venuto qui al seguito di qualche prefetto, o raccoglitore di imposte, o mercante magari, per rabberciare le proprie fortune. Sbarcare in un pantano, marciare a⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of Ida RoesslerLe parole sono buone
34% José SaramagoSchiele Art
Le parole sono buone. Le parole sono cattive. Le parole offendono. Le parole chiedono scusa. Le parole bruciano. Le parole accarezzano. Le parole sono date, scambiate, offerte, vendute e inventate. Le parole sono assenti. Alcune parole ci succhiano, non c⋯
Egon Schiele ⋯ Modo di stare zitti
31% AforismiSchiele ArtSimone De Beauvoir
La parola a volte non rappresenta che un modo, più scaltro del silenzio, di stare zitti.