Egon Schiele ⋯ Giovane madre & Autoritratto

Bisogna aspettare talvolta anni perché l’istante che ci ha segnato ritrovi la sua voce, allora esso parla senza che noi possiamo più fermare il corso delle sue parole.


Crediti
 • Edmond Jabès •
 • SchieleArt •  Giovane madre & Autoritratto • 1914 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Akt selfLe onde sono innumerevoli
69% Elias CanettiSchiele Art
Il mare è molteplice, è in movimento, ha una sua profonda coesione. La sua molteplicità è nelle onde: molteplici onde lo costituiscono. Le onde sono innumerevoli; chi si trova sul mare è circondato da esse per ogni dove. L’omogeneità del loro movimento no⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
63% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of Ida RoesslerLe parole sono buone
63% José SaramagoSchiele Art
Le parole sono buone. Le parole sono cattive. Le parole offendono. Le parole chiedono scusa. Le parole bruciano. Le parole accarezzano. Le parole sono date, scambiate, offerte, vendute e inventate. Le parole sono assenti. Alcune parole ci succhiano, non c⋯
Egon Schiele ⋯ Saint Sebastian - self-portraitLa voce libera dalla rappresentazione
59% LinguaggioMaurice BlanchotSchiele Art
La voce fa del poeta non più qualcuno che scriva dei versi secondo l’ordine del bello, ma qualcuno che sente e si consuma lui stesso nell’intelligenza d’una comunicazione immediata. La voce libera dalla parola annuncia una possibilità anteriore ad ogni di⋯
Egon Schiele ⋯ La visita al convalescente
53% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
È il 1976 e la Rivoluzione è stata sconfitta ma noi ancora non lo sappiamo. Abbiamo 22, 23 anni. Io e Mario Santiago camminiamo lungo una strada in bianco e nero. Alla fine della strada, in un palazzo che sembra uscito da un film degli anni Cinquanta c’è ⋯
Minor WhiteDella solitudine come spazio di scrittura
52% ArticoliEdmond Jabès
L’aurora, diceva, è un gigantesco autodafé di libri: spettacolo grandioso di un sapere supremo sbalzato giù dal trono. Vergine, allora, è il mattino. La scrittura è l’espressione di questa solitudine? Si può dare scrittura senza solitudine, oppure, ancora⋯