Il passaggio dei sensi
Dove finisce l’onda
e dove inizia il mare?
Dove finisce il corpo
e dove inizia l’ombra?
Dove finiscono le tenebre
e dove inizia la luce?
Le parole respirano
fuori dalla loro cornice
i sensi si increspano
e si distendono simili
a un oceano di un cerchio
il cui centro è inesistente.
Non siamo altro che una
delle probabilità dell’esistenza.
La nostra vita è un buffo insieme di dubbi
un equivoco di possibilità concesse.
Mi rivolgo a ciò che è informe
procedo verso il nascondiglio.
Quando cercherò di raccogliere l’esperienza?
Come potrò trovare l’imbarcazione
nell’annullamento del tempo
e dello sviluppo che retrocede?
La luce non ha forma
l’onda non ha confini
l’io non ha facciate
la passione non ha orizzonti.
Sii luce onda passione.
Sii te stesso.

Crediti
 • A'isha Arna'ut •
 • Pinterest • Nicholas Scarpinato  •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ La presenza di Orfeo
37% Alda MeriniPoesieSchiele Art
Non ti preparerò col mio mostrarmiti ad una confidenza limitata, ma perché nel toccarmi la tua mano non abbia una memoria di presagi, giacerò all’informe fusa io stessa, sciolta dentro il buio, per quanto possa, elaborata e viva, ridivenire caos… Orfeo ⋯
 ⋯ I folletti di vetro
37% Fabrizio de Andre’MusicaPoesie
Ho licenziato Dio gettato via un amore per costruirmi il vuoto nell’anima e nel cuore Le parole che dico non han più forma nè accento si trasformano i suoni in un sordo lamento Mentre fra gli altri nudi io striscio verso un fuoco che illumina i fantasmi d⋯
 ⋯ Ti auguro tempo
31% Elli MichlerPoesie
Non ti auguro un dono qualsiasi, ti auguro soltanto quello che i più non hanno. Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere; se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa. Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare, non solo per te stesso, ma ⋯
Egon Schiele ⋯ La visita al convalescente
23% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
È il 1976 e la Rivoluzione è stata sconfitta ma noi ancora non lo sappiamo. Abbiamo 22, 23 anni. Io e Mario Santiago camminiamo lungo una strada in bianco e nero. Alla fine della strada, in un palazzo che sembra uscito da un film degli anni Cinquanta c’è ⋯
Egon Schiele ⋯ L’ultimo Selvaggio
20% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Uscii dall’ultimo spettacolo nelle strade vuote. Lo scheletro mi passò accanto, tremando, appeso all’asta di un camion della spazzatura. Grandi berretti gialli celavano il volto dei netturbini, ma anche così credetti di riconoscerlo: un vecchio amico. Ecc⋯
⋯ Dascha Friedlova ⋯Sono una donna pericolosa
19% Joan CavanaghPoesie
Non porto bombe né bambini in grembo. Non porto fiori né miscugli incendiari. Porto scompiglio nella tua ragione, nelle tue teorie, nel tuo realismo, perché non giacerò nelle tue trincee né le scaverò per te o mi unirò alla tua lotta armata per essere più⋯