⋯
Il prete è quel pezzo di birbante che dalla penombra della sacristia e del confessionale cospira contro la felicità del genere umano.
È l’inquisitore delle anime che cerca di sondare nel sacrario della famiglia per scoprire i segreti più intimi e i misteri delle alcove.
È il maiale nero che corrompe il cuori più vergini, che attenta all’onore delle fanciulle e alla fedeltà delle spose.
È l’uccellaccio di malaugurio che pronostica la fine del mondo, cher terrorizza lo spirito vacillante dei bambini con gli spauracchi dell’inferno.
È l’immonda bestiaccia che fiuta la morte, che s’aggira intorno ai moribondi ed ai cadaveri come la iena, per ghignare sinistramente in faccia al dolore, sulle disgrazie.
È l’imprudente bottegaio di cose sacre…, che vende messe, indulgenze, nascite, comunioni, sacramenti e posticini riservati in paradiso, sfruttando ignominiosamente la pubblica ed ingenua credulità.
È il bandito che truffa all’ombra della legge della coscienza dei minchioni, estorcendo decime, donazioni, eredità, falsificando testamenti, atti di nascita o di morte, a seconda che il caso o l’interesse della santa… bottega, richiedono.
È il tirapiedi esoso e brutale delle classi dominanti borghesi e dei governi, che va predicando la rassegnazione incondizionata alla schiavitù; promettendo ai poveri di spirito che si lasceranno opprimere e spogliare, un paradiso bugiardo nel regno dei cieli.
È il missionario della morte, che predicando agli altri la rinunzia alle ricchezze, accaparra terra ed armenti, compra case, accumula i denari sui banchi, ed impresta ad usura.
È il crapulone, che raccomanda alla povera gente digiuni ed astinenze, ma che si ciba di polli, di tacchini, di capretti, di vini prelibati e spumanti, che fa la vita beata ed ingrassa sempre più come un porco, alle spalle dei gonzi.
Questo è il prete, il rappresentante terrestre di Cristo, l’intermediario fra la terra ed il cielo.

Crediti
 • Anonimo •
 • La Frusta •
  • anno II, n. 4 del 8 febbraio 1920 •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ L’avvento delle radio private
36% AnonimoArticoliStorie
In Italia e non solo, il profondo malessere sociale accumulato negli anni ’60 per via di uno sviluppo economico tendente unicamente al consumismo e noncurante delle esigenze di quel protagonismo giovanile che iniziava ad emergere, sfociò in una forte onda⋯
 ⋯ Sollevazione generale
27% AnonimoArticoliIdee
L’austerithy è una delle componenti della perdita di significato dell’esistenza di ognuno. È evidente che solo “i pochi” possono trarre vantaggio dalle sofferenze economiche alle quali sottopongono “i molti”. A quali poteri e a quali potenti risulta utile⋯
Egon Schiele ⋯Ma cos’è il genio?
20% AnonimoSchiele Art
Loro lingua è quella degli dei e qui vivono in paradiso. Questo mondo è il loro paradiso. Tutto è canto ed è divino. Per essi è facile ogni lavoro. Le arti sono quei fiori che colgono nei giardini, vivono nell’aria, in melodica esistenza intimamente però ⋯
Egon Schiele ⋯ Stehende Frau in RotRitorno inatteso
18% AforismiAnonimoSchiele Art
Chi compra il superfluo, vende il necessario.
⋯  ⋯È nata una nuova ideologia
18% AnonimoSocietà
Un cadavere si aggira per il mondo. Il cadavere dell’ideologia. Laddove la teoria è l’insieme organico delle idee possedute da un individuo, per ideologia si può intendere l’insieme di idee che possiedono un individuo. E le idee che costituiscono una ideo⋯
 ⋯Dialogo tra Tagore ed Einstein
16% Autori VariSingoli
Il 14 luglio 1930 il poeta indiano Rabindranath Tagore fece visita ad Einstein, che allora si trovava a Caputh, nel Brandeburgo. Il dialogo venne registrato e pubblicato per la prima volta nel 1931 nella rivista «Modern Review». Tagore – Sei stato occupat⋯